Universita’, alla Cusano un corso per diventare procuratori calciatori

ROMA – La vostra passione è il calcio e vi state chiedendo come diventare un agente? All’Università Niccolò Cusano inizia il corso per agenti dei calciatori, per prepararvi all’esame di abilitazione. L’obiettivo del corso è quello di fornire ai partecipanti non solo una preparazione teorica completa, ma anche un’impostazione metodologica necessaria ad organizzare i contenuti e ad applicarli al caso concreto. A tale scopo, le lezioni si incentreranno sia sullo studio approfondito delle norme, sia su esercitazioni pratiche attraverso cui allenarsi a ragionare sulle questioni che si presenteranno in sede d’esame. Nel corso degli incontri, verranno, inoltre, fornite delle indicazioni utili per l’attività di scouting, ricerca di talenti e nozioni. Vista l’importanza della conoscenza di norme, regolamenti e clausole contrattuali, unita a una metodologia comunicativa, risultano invece centrali in un percorso finalizzato alla maturazione di una consapevolezza professionale autentica. Il corso vuole arricchire i partecipanti di contenuti normativi ed implementare con tecniche di comunicazione e scouting, ovvero ciò che un agente sportivo deve possedere, attraverso lezioni sia teoriche sia pratiche. Alle lezioni verranno abbinate simulazioni delle prove d’esame, attraverso la previsione di domande a risposta multipla. Gli elaborati degli scritti verranno corretti con attribuzione di una valutazione e indicazione degli eventuali errore e/o carenze riscontrabili.

Possono partecipare al corso di preparazione coloro che sono in possesso dei requisiti previsti dal bando d’esame: a) essere cittadino italiano, o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea e di essere residente in Italia, ovvero di essere cittadino non Comunitario legalmente e ininterrottamente residente in Italia da almeno due anni; b) avere conseguito il diploma di scuola media superiore o titolo di studio equipollente secondo la normativa vigente; c) avere il godimento dei diritti civili e non essere stato dichiarato interdetto, inabilitato, fallito; d) non aver riportato condanne per delitti non colposi; e) non aver riportato, fatte salve le sanzioni per condotte di gioco, alcuna inibizione in ambito sportivo nell’ultimo quinquennio per un periodo anche complessivamente superiore a 120 giorni f) non avere in corso procedimenti disciplinari e di non aver mai riportato sanzioni sportive g) che comportino la preclusione da ogni rango o categoria della Federazione Italiana Giuoco Calcio o di altra Federazione associata alla FIFA. h) non trovarsi in una situazione di incompatibilità o divieto previste dalla normativa vigente compreso il capitolo 3° art.6 del Regolamento FIFA per Agenti di Calciatori. i) Per quanto previsto alle lettere c) e d), sono fatti salvi gli effetti della riabilitazione e della dichiarazione di estinzione del reato.

Genericamente il corso è aperto a uomini e donne: diplomati, laureandi, laureati, e professionisti, ovvero a tutti coloro che possono essere interessati a prepararsi per l’esame o semplicemente ad avere nozioni utili allo svolgimento dell’attività dell’agente dei calciatori. Il corso ha una durata di 30 ore per il corsista e si svolgerà in modalità e-learning con piattaforma accessibile 24 h\24h. Il corso è articolato in: lezioni in modalità e-learning (con piattaforma accessibile 24h/24h, dinamiche non formali (esercitazioni/compiti al termine di ciascun modulo didattico, eventuali test di verifica di autoapprendimento. Tutti coloro che risulteranno regolarmente iscritti al corso dovranno sostenere le prove intermedie previste. La quota d’iscrizione: 1.500 euro (suddivisi in 4 rate) e 1.300 euro (suddivisi in 4 rate) per laureati o laurendi presso l’Università degli studi Niccolò Cusano; calciatori o ex iscritti all’Associazione italiana calciatori.

14 Febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»