Politica

Elezioni, Berlusconi sbaglia la data del voto ma assicura: “Io usato sicuro”

ROMA – “C’è un voto mi pare il 5 marzo…ecco basta mettere la croce su un simbolo, quello di Forza Italia per esempio”. Silvio Berlusconi, ospite della Coldiretti, sbaglia la data delle elezioni.

Appena qualcuno glielo fa notare, l’ex Cavaliere si corregge: “Ah, giusto, il 4 marzo”.

Alla platea della Coldiretti Berlusconi racconta inoltre di essere “invecchiato come il buon vino, sono un usato sicuro“.

“Sono stato in Sicilia- continua Berlusconi- e la situazione della regione e’ in agonia. La si deve prendere in mano con una enorme decisione, non solo da parte del nostro governo siciliano, ma anche da quello nazionale che deve intervenire, non solo con la fabbricazione del Ponte ma anche con un piano Marshall di diversi miliardi per la Sicilia“.

 

14 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»