L’appello di Lino Banfi al governo: “Spegniamo pc e telefoni una volta l’anno”

"Un giorno dell'anno in cui stare 3-4 ore a riposo, per un momento di riconoscimento, spegnendo tutti computer, telefoni"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – I rapporto umani “sono finiti da una decina di anni” e “prima di morire vorrei parlare con qualche autorità ecclesiastica, qualche pezzo grosso del Governo, per trovare un giorno dell’anno in cui stare 3-4 ore a riposo, per un momento di riconoscimento, spegnendo tutti computer, telefoni, lasciando attivi solo i numeri di emergenza. Si può fare, se si vuole”. Così Lino Banfi, all’agenzia Dire.

“Una volta- racconta ancora Banfi- un bimbo durante le riprese di ‘Un medico in famiglia’ mi disse che si era rotto il pc e che non funzionava il cellulare e per questo era rimasto a chiacchierare con la nonna: ‘Ho notato che mia nonna ha gli occhi azzurri’ mi ha detto”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

14 Gennaio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»