AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lombardia

Apprendistato, da Governo ok a piano straordinario da 27 milioni

MILANO – Piano straordinario per l’apprendistato in Lombardia grazie a un protocollo Regione-governo finanziato da quest’ultimo con 27 milioni di euro sugli 87 totali disponibili per tutta Italia. Lo sottolinea l’assessore a istruzione, formazione e lavoro del Pirellone, Valentina Aprea, che dopo la firma col sottosegretario Luigi Bobba ricorda il programma sperimentale che prevede l’attivazione di contratti di apprendistato “per l’ottenimento della qualifica e del diploma professionale e del certificato di specializzazione superiore (IFTS)”.
Con il protocollo odierno- spiega ancora Aprea- “abbiamo definito gli aspetti puntuali per la declinazione a livello regionale del programma, per adeguarlo alle peculiarità del nostro modello che abbiamo fortemente orientato verso una forte integrazione tra istruzione, formazione e lavoro. Con la ‘legge Aprea’- prosegue l’assessore- avevamo gia’ creato i presupposti per lo sviluppo di questo contratto ad elevato contenuto formativo”. L’assessore Aprea ha poi spiegato di “credere fortemente in questo strumento contrattuale per il contrasto alla dispersione e l’aumento dell’occupabilità. Infatti, Regione Lombardia è stata la prima regione ad aver recepito le modifiche introdotte dalla normativa nazionale all’apprendistato di primo e terzo livello, con una delibera della giunta del 23 dicembre scorso, il giorno dopo la pubblicazione del DM Ministeriale”.

lavoroPer parlare di cifre e di fondi stanziati per la sperimentazione, Aprea spiega come anche questo riparto premi le scelte della Lombardia, “visto che siamo la regione che può contare sulla più alta disponibilità di risorse ripartite oggi: sul totale di 87 milioni stanziati dal ministero del lavoro, la nostra regione potrà contare su 27 milioni di euro per il consolidamento del sistema duale lombardo. Accettiamo la sfida con senso di responsabilità e entusiasmo, per la quale coinvolgeremo anche le imprese assieme al nostro sistema degli enti accreditati alla IeFP regionale. Sono certa- conclude Aprea- che anche le parti sociali sosterranno il nostro impegno, promuovendo il ricorso all’apprendistato duale attraverso la contrattazione nazionale, territoriale ed anche aziendale oltre gli ambiti su cui sono chiamati ad intervenire dalla nuova disciplina nazionale del Jobs Act”.

14 gennaio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988