Tg Politico, edizione del 13 dicembre 2018

Si parla di: Reddito di cittadinanza e quota 100 nei decreti di Natale; Ragioniere generale: rigore e trasparenza nei conti

REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100 NEI DECRETI DI NATALE

Riduzione del rapporto deficit/Pil al 2,04 per cento ma nessuna modifica alle riforme della manovra. Sono questi gli assi portanti della trattativa tra il governo e la commissione europea. “Non voltiamo le spalle agli italiani”, dice il premier Giuseppe Conte arrivando al consiglio europeo. Una risposta indiretta al commissario Pierre Moscovici, secondo il quale l’Italia deve fare di piu’. Il governatore della Bce Mario Draghi conferma la fine del quantitative easing da gennaio. Per fine anno Palazzo Chigi annuncia due decreti, uno per il reddito di cittadinanza e uno per quota 100.

RAGIONIERE GENERALE: RIGORE E TRASPARENZA NEI CONTI

I conti pubblici devono essere improntati al rigore e alla trasparenza. Lo ha detto il Ragioniere generale dello Stato, Daniele Franco, nel corso della presentazione della Collezione Numismatica 2019 che si e’ tenuta al ministero dell’Economia.
La Ragioneria fa parte dell’assetto istituzionale del paese, ha ricordato Franco illustrando la moneta realizzata per il 150° anniversario della Rgs. Tra le opere realizzate dalla Zecca anche una moneta per il 50esimo dell’allunaggio e una per i 100 anni dalla nascita di Fausto Coppi.

PATRONI GRIFFI IN CATTEDRA: EUROPA ESSENZIALE

E’ giusto adeguare la normativa alle esigenze di settore. Ma norme complesse come il codice degli appalti non possono essere modificate ogni due tre anni. Lo dice il presidente del Consiglio di Stato Filippo Patroni Griffi, ospite della Scuola di Politiche, diretta da Marco Meloni. Patroni Griffi ha affrontato il tema dei rapporti tra legislazione comunitaria e nazionale. “E’ velleitario per un singolo paese fuoriuscire dall’Unione”, spiega.

GOOGLE VALORIZZA 21MILA AGRITURISMI ITALIANI

Potenziare la presenza online degli agriturismi italiani con Google my business, il sistema che aumenta la visibilità su Google Maps. A sottoscrivere l’accordo Google e Ministero delle politiche agricole, forestali e del turismo. Un modo per promuovere più velocemente i nostri 21mila agriturismi, assicura il ministro dell’Agricoltura Gian Marco Centinaio. Ogni anno 12 milioni di turisti affollano i nostri agriturismi, il 47% arriva dall’estero. Dobbiamo venire incontro alle loro esigenze.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

13 Dicembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»