“Star Wars VIII”, disponibili su eBay le banconote commemorative

ROMA – Arriva oggi nelle sale l’attesissimo “Star Wars VIII: Gli Ultimi Jedi”. Nell’ultimo episodio della saga degli Skywalker, gli eroi del film “Il Risveglio della Forza” si uniranno alle leggende della galassia in un’epica avventura piena di scoperte legate agli antichi misteri della Forza e scioccanti rivelazioni sul passato.

Banconote Star Wars VIII, iniziativa fino al 17 dicembre

In occasione dell’uscita nelle sale del nuovo film, l’azienda inglese De La Rue, che fornisce banconote alla maggior parte dei paesi del mondo, ha creato una serie di banconote commemorative che sono disponibili solo su eBay ancora pochi giorni, fino al 17 Dicembre.

Un numero limitato di queste banconote (nello specifico 1000) è in vendita al prezzo fisso di 100£, mentre 50 banconote premium e uniche (con un intaglio di Rey fatto a mano e numeri seriali unici) sono battute all’asta su eBay.

Banconote Star Wars VIII, ricavato in beneficenza

Il ricavato verrà completamente devoluto a nome di “Star Wars: Force for Change” (iniziativa charity di Lucasfilm e Disney per migliorare le vite dei bambini) a “Together for Short Lives”, associazione inglese che supporta gli ospedali pediatrici e i bambini con malattie disabilitanti o in pericolo di vita.

Le banconote presentano due facciate speciali, un “light side” e un “dark side”, nonché caratteristiche particolari, tra le quali numeri di serie, scene nascoste (visibili con raggi UV 365nm), messaggi nascosti con microtext (visibili con lente d’ingrandimento) e un messaggio in Aurebesh, una delle lingue della galassia. Un’occasione eccezionale per tutti gli appassionati di Star Wars che potranno accaparrarsi un pezzo da collezione unico nel suo genere. La febbre da Star Wars non si ferma mai: eBay.it lo conferma, con un articolo a tema venduto ogni 13 minuti.

Leggi anche “Star Wars: Gli Ultimi Jedi”, in attesa del film ecco il nuovo trailer

13 Dic 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»