Omicidio Zhang Yao, controlli al campo nomadi di Tor Sapienza


ROMA – Controlli intensificati al campo nomadi di Tor Sapienza, in via Salviati

Questa mattina diversi agenti della Polizia, arrivati con tre mezzi blindati, sono intervenuti nella struttura ‘tollerata’ dove da anni sono ospitati i rom. Diverso materiale trovato all’interno del campo è stato collocato sul bordo della strada per essere portato via dagli operatori.

Solo quattro giorni fa nei pressi del campo nomadi è stato trovato il corpo senza vita di Zhang Yao, la studentessa cinese morta lunedì scorso travolta da un treno dopo avere rincorso tre ladri che l’avevano scippata.

Domenica alla stazione di Tor Sapienza si era svolta una cerimonia di commemorazione della ventenne, mentre ieri si è svolta una manifestazione di protesta dei cittadini che si sono radunati in piazza De Cupis per chiedere maggiore sicurezza.


L’intervento di oggi dà seguito ad una direttiva dei vigili urbani di Roma che lo scorso 23 novembre avevano chiesto, come da accordi con il presidente del V Municipio, Giovanni Boccuzzi, di “provvedere alla rimozione dei new-jersey installati” tra via Salviati e via Sansoni, attorno al campo nomadi tollerato di Tor Sapienza, e di “procedere alla bonifica delle aree adiacenti i luoghi interessati dallo scarico e deposito illecito di rifiuti di vario genere”

13 Dic 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»