Pieve di Cento la spunta: Skulason l’estate prossima sarà cittadino onorario

skulason_maniaBOLOGNA – Dopo mesi di corteggiamento, gli abitanti di Pieve di Cento sembra che ce l’abbiano fatta davvero. Il calciatore islandese Ari Freyr Skulason la prossima estate sarà nel piccolo Comune in provincia di Bologna per ricevere la cittadinanza onoraria. Già il 3 settembre scorso, Skulason aveva aderito (a distanza) al flash mob organizzato in piazza a Pieve di Cento, dove oltre mille persone si sono esibite nell’ormai celebre “geyser dance” in onore del loro idolo. I pievesi si sono innamorati del vichingo” agli ultimi campionati europei di calcio, per quel cognome così simile alla tipica esclamazione di sorpresa tutta particolare (e un po’ colorita, diciamo) che si usa da sempre a Pieve di Cento. E’ stata subito “Skulasonmania“, anche grazie alla nascita di un gruppo Facebook che promuove il conferimento della cittadinanza onoraria di Pieve al calciatore islandese.

Nei giorni scorsi, la nazionale scandinava era a Parma per un allenamento allo stadio Tardini. E ieri, i tre responsabili del gruppo (Alessandro Melloni, Pierpaolo Boresi e Lorenzo Nanetti) hanno incontrato Skulason per una breve chiacchierata e alcune foto con i suoi fan. Come viene riferito su Facebook, il calciatore islandese ha confermato che “sarà a Pieve la prossima estate” per ricevere la cittadinanza onoraria.

di Andrea Sangermano, giornalista professionista

LEGGI ANCHE:

A Pieve di Cento sabato è ‘Skulasonmania’: geyser dance in 1.000 per Skulason

13 Nov 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»