Zingaretti e Martina a ‘Piazza Grande’: “Dobbiamo salvare l’Italia”

ROMA – “Credo che noi dobbiamo offrire all’Italia una nuova speranza, chi ha vinto le elezioni il 4 marzo ci e’ riuscito, e’ giusto ammetterlo, ma ha iniziato a tradire quella fiducia”. Lo dice Nicola Zingaretti, arrivando alla Ex Dogana dove sta per iniziare ‘Piazza Grande’, la kermesse organizzata dal governatore del Lazio per lanciare la sua candidatura al congresso Pd.

“Volevano un Paese con meno poverta’ e piu’ giustizia, in pochi giorni stanno distruggendo le speranze di tantissimi italiani, colpendo e massacrando soprattutto le giovani generazioni. Quindi- aggiunge- sara’ un cammino lungo, perche’ non sara’ facile, ma bisogna combattere perche’ ce lo chiede questo Paese, per voltare pagina costruendo una nuova speranza e salvare l’Italia”.

PD. MARTINA A ‘PIAZZA GRANDE’: QUI PER CHIEDERE UNITÀ E APERTURA

“Sono qui per ascoltare, penso che sia fondamentale, sono occasioni utili e io sono qui per chiedere unita’ e apertura”. Lo dice il segretario del Pd, Maurizio Martina, arrivando alla Ex Dogana dove si sono appena aperti i lavori di Piazza Grande, la convention organizzata da Nicola Zingaretti.

Avverte Martina: “Lavoriamo insieme, l’avversario e’ la destra, dobbiamo essere uniti e aperti. La pluralita’ dei candidati al Congresso non deve far paura”, prosegue Martina.

E conclude: “C’è una battaglia fuori di noi, per questo va ascoltato chiunque scommetta sulle prospettive del Pd. C’e’ una destra che vuole uscire dall’euro, che soffia sulle paure, come dimostra anche oggi il caso della mensa dei bimbi a Lodi”.

13 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»