A Modena arrestato evasore milionario: gestiva in nero 76 condomini

MODENA – Un professionista modenese, attivo nel settore delle gestioni condominiali, completamente sconosciuto al fisco: non aveva mai presentato le dichiarazioni nonostante da anni fosse amministratore di 76 condomini in provincia di Modena.

soldi

L’ha scovato la Guardia di finanza anche grazie all’incrocio dei dati informatici dell’anagrafe tributaria, che hanno fatto emergere una ricchezza patrimoniale riconducibile all’evasore totale in questione, sia immobiliare sia mobiliare, pari ad alcuni milioni di euro. Per gli anni d’imposta dal 2009 al 2015, sono emersi compensi non dichiarati per oltre un milione di euro ed un’evasione Iva di quasi 200.000. Il professionista ha già accettato il pagamento di una somma di circa 900.000 euro a titolo di imposte, sanzioni ed interessi. Nel corso delle attività ispettive, è stato scoperto che il professionista si era appropriato indebitamente di oltre 170.000 euro, che gli avevano affidato i condomini amministrati per imposte a carico di questi ultimi e mai versate all’erario. L’evasore totale è stato denunciato per omessa presentazione delle dichiarazioni ai fini delle imposte dirette e dell’Iva così come di appropriazione indebita. La Procura di Modena, per iniziativa del sostituto procuratore Marco Imperato, ha coordinato le indagini disponendo il sequestro di proventi illeciti per quasi 530.000 euro, integralmente individuati nei conti correnti bancari della persona indagata.

13 Ottobre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»