Dopo Mussolini e il Cavaliere, lo 'Zar' Salvini arriva sulla copertina del Time

Politica

Dopo Mussolini e il Cavaliere, lo ‘Zar’ Salvini arriva sulla copertina del Time

ROMA – Matteo Salvini ‘sbarca’ su Time. Il settimanale statunitense dedica la copertina dell’edizione del 24 settembre al leader della Lega, definendolo “lo zar che vuole disfare l’Europa”.

In passato altri politici italiani si erano guadagnati la prestigiosa copertina: tra gli altri nel centrodestra Mussolini (otto volte) e Berlusconi. A sinistra Togliatti, Berlinguer, Veltroni, Renzi. Immortalati anche i centristi Alcide De Gasperi e Mario Monti.

SALVINI: IO COME TRUMP, ATTACCATO DA CINEMA E MUSICISTI

“Penso, anche se sono più piccolo e l’Italia è più piccola, di condividere con il presidente degli Stati Uniti gli attacchi del mondo mainstream politicamente corretto: attori, cantanti, registi, giornalisti. E questo significa che stiamo lavorando bene”. Così il ministro dell’Interno Matteo Salvini, in una intervista a Time, esprime il suo apprezzamento per Donald Trump.

MIGRANTI. SALVINI: MI CHIAMINO PURE RAZZISTA, ANCHE SINISTRA CON ME

“Gli immigrati regolari in Italia sono cinque milioni, l’8% della popolazione. Sono i benvenuti. Il problema è l’immigrazione irregolare che porta criminalità e conflitti sociali. Se riesco a ridurre il numero di questi crimini e la presenza di immigrati illegali, che mi chiamino razzista quanto vogliono, io continuerò e la gente continuerà a sostenermi”. Lo dice il ministro dell’Interno Matteo Salvini, in una intervista a Time.

“Anche gli elettori di sinistra vogliono più sicurezza e più rigore in questo campo. Altrimenti non si spiegherebbe perché la Lega ottiene il 30% nei sondaggi”, aggiunge Salvini.

UE. SALVINI: USCIRE DALL’EUROPA E’ LA FINE DELLA SPERANZA

“Ho scelto di cambiare le cose dall’interno, restandoci. Questo è probabilmente più difficile, è più lungo e più complicato ma è una soluzione più concreta.
Lavorare dall’interno per cambiare le politiche monetarie, finanziarie, agricole, commerciali, industriali. Stiamo crescendo e ci alleiamo con altri paesi europei per cambiare la Ue dall’interno. Se uscissimo dalla Ue, sarebbe la fine della speranza”. Lo dice Matteo Salvini, in una intervista rilasciata a Time. “Cambiare l’Europa è un grande obiettivo- aggiunge- ma penso che sia a portata di mano”.

UE. SALVINI: MUSSOLINI? MOSCOVICI SI SCIACQUI LA BOCCA E NON CI INSULTI

“Il commissario Ue Moscovici, anziché censurare la sua Francia che respinge gli immigrati a Ventimiglia, ha bombardato la Libia e ha sforato i parametri europei, attacca l’Italia e parla a vanvera di tanti piccoli Mussolini in giro per l’Europa. Si sciacqui la bocca prima di insultare l’Italia, gli Italiani e il loro legittimo governo”. Lo dice il ministro dell’interno Matteo Salvini.

SALVINI: FAKE NEWS? VENGONO DA TV ITALIANE, NON DA HACKER RUSSI

“Cercano hacker russi ovunque. Gli italiani pensano con la testa. Non so cosa e se facessero qualcosa in America o in Francia. Ma dal mio punto di vista questa storia di interferenze russe è ridicola. Le notizie false sono già distribuite 24 ore al giorno dalle compagnie televisive ufficiali italiane pagate dai contribuenti italiani e non dagli hacker russi. Non ho mai incontrato un hacker russo. Sarei curioso di conoscerne uno”. Così il ministro dell’Interno Matteo Salvini, in una intervista a Time.

RUSSIA. SALVINI: VIA LE SANZIONI IL PRIMA POSSIBILE

“Ho sempre detto che le sanzioni non vengono utilizzate per raggiungere gli scopi per cui sono state imposte e rappresentano un costo economico per l’Italia, l’Europa e la Russia. Preferisco il dialogo alle sanzioni”. Lo dice Matteo Salvini, in una intervista a Time.

“Ho incontrato Putin solo una volta. Non ci sono legami economici o commerciali. Voglio solo che ci sia una buona partnership tra Russia ed Europa. C’è un accordo tra la Lega e il partito Russia Unita di Putin. Spero di fermare questo regime di sanzioni il prima possibile, perché non c’è bisogno di uno scontro”.

 

 
 
13 settembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»