AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

A Roma scontri tra Casapound e antifascisti al Tiburtino III. Sospeso consiglio sul Frantoio/VIDEO

di Ugo Cataluddi e Marco Agostini, giornalisti professionisti

ROMA – Pomeriggio di tensione a Roma, al centro anziani di via del Badile al Tiburtino III, dove oggi era in programma il consiglio straordinario del IV Municipio dedicato al centro per i migranti di via del Frantoio (consiglio convocato dopo che Casapound, il 6 settembre, aveva messo in atto un blitz negli uffici municipali per chiedere di chiudere il centro di accoglienza). Una trentina di esponenti di Casapound si sono recati al centro, dove era in corso la manifestazione dei movimenti territoriali antifascisti. Prima tra i due schieramenti ci sono stati insultì, sfottò e cori. A un certo punto, quando quelli di Casapound hanno provato a fare ingresso nella struttura, è scattata la rabbia degli antifascisti che hanno reagito con cori. La situazione non è sfociata in scontri perchè le forze dell’ordine in tenuta antisommossa hanno impedito il contatto.

Più tardi, però, un gruppo di antifascisti hforzato il cordone delle forze dell’ordine ed è riuscito ad entrare nel centro anziani, venendo in contatto con i militanti di Casapound. Sono intervenuti gli agenti in assetto antisommossa e hanno diviso gli schieramenti. Alcuni esponenti di estrema destra sono stati feriti dal lancio di oggetti. Feriti anche tra gli esponenti antifascisti. Tensione con le forze dell’ordine pure fuori dall’ingresso del centro anziani, dove si trovano altri esponenti dei movimenti antifascisti che stanno tentando di entrare all’interno. Dopo gli scontri, il Consiglio è stato annullato per motivi di ordine pubblico.



Qui sotto la ricostruzione di quanto accaduto momento per momento, con i relativi video:

GLI INSULTI PRIMA DEL CONSIGLIO

Prima dell’inizio della seduta del Consiglio tra i due schieramenti c’erano state urla di scherno, cori e insulti. Si è rischiato il contatto rischio scontri, gli esponenti di Casapound hanno fatto il loro ingresso all’interno della struttura sotto gli occhi dei movimenti di sinistra, mettendo in scena una sorta di sfilata canzonatoria. Immediata la rabbia dei movimenti antifascisti, relegati all’esterno, che hanno risposto con diversi cori tra cui: “Fascisti carogne tornate nelle fogne”.


TENSIONE SALE, RISCHIATA LA COLLISIONE

Le due fazioni hanno rischiato la collisione al momento scongiurata dalle forze dell’ordine in tenuta antisommossa. Durante l’ingresso dei ‘fascisti del terzo millennio’ nella sede dove si terrà il consiglio del Municipio IV, i momenti di maggiore tensione, con cori, grida e anche lancio di oggetti da parte dei movimenti. Poi un tentativo di ingresso anche da parte degli antifascisti, scongiurato a fatica dalle forze dell’ordine.


GLI ANTIFASCISTI SFONDANO E PARTONO GLI SCONTRI

Dopo aver forzato il cordone delle forze dell’ordine, una gruppo di antifascisti è riuscito ad entrare nel centro anziani, dove doveva tenersi il consiglio straordinario del IV Municipio dedicato al tema della struttura per migranti di via del Frantoio, ed è entrato in contatto con i militanti di Casapound. Sono intervenuti gli agenti in assetto antisommossa e hanno diviso gli schieramenti. Alcuni esponenti di estrema destra sono stati feriti dal lancio di oggetti. Feriti anche tra gli esponenti antifascisti. Tensione con le forze dell’ordine pure fuori l’ingresso del centro anziani, dove si trovano altri esponenti dei movimenti antifascisti che stanno tentando di entrare all’interno.


CONSIGLIO ANNULLATO PER MOTIVI DI ORDINE PUBBLICO

È stato annullato per motivi di ordine pubblico il Consiglio straordinario del IV Municipio, convocato per le 17 al centro anziani di Via del Badile, a Roma, e dedicato al centro per migranti di via del Frantoio al Tiburtino III. La decisione della riunione straordinaria era stata presa in seguito al blitz di Casapound all’interno degli uffici municipali di via Tiburtina il 6 settembre scorso. A riferirlo fonti della presidenza del IV municipio.

CASAPOUND LASCIA CONSIGLIO, SCONGIURATI ALTRI SCONTRI

Torna lentamente la normalità al centro anziani di via del Badile, al Tiburtino III, dove oggi si sarebbe dovuto tenere un Consiglio straordinario del IV Municipio dedicato al tema della struttura per migranti di via del Frantoio, sospeso dopo i disordini tra Casapound e antifascisti all’esterno e all’interno del centro. Gli esponenti del movimento di estrema destra sono stati fatti defluire dalla struttura. A separarli dagli antifascisti un cordone di agenti in tenuta antisommossa, intervenuti per scongiurati ulteriori disordini.

LEGGI ANCHE:

Roma, tensione tra migranti e residenti a via del Frantoio: accoltellato un eritreo

13 settembre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988