AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Roma, blitz Meleo-Stefano al deposito bus di Portonaccio

linda_meleoROMA – Blitz questa mattina dell’assessore del Comune di Roma alla Citta’ in movimento, Linda Meleo, alla rimessa Atac di Portonaccio per verificare la situazione del trasporto pubblico di superficie e dei guasti ai bus. Insieme a Meleo il presidente della commissione Trasporti, Enrico Stefano.

STEFANO: A PORTONACCIO 250 BUS, 100 FERMI

“La rimessa di Portonaccio accoglie 250 autobus. 150 escono regolarmente mentre 100 sono fermi. Di questi meta’ sono recuperabili se ci fossero pezzi di ricambio mentre un’altra meta’ e’ ormai a fine vita. Quello che abbiamo riscontrato e’ comunque un discreto impegno del personale, mentre da parte nostra siamo al lavoro per sbloccare la situazione con i fornitori per i pezzi di ricambio”. Cosi’ il presidente della commissione Mobilita’ del Comune di Roma, Enrico Stefano, ha commentato il blitz di questa mattina, compiuto insieme all’assessore ai Trasporti, Linda Meleo, per capire la situazione della rimessa Atac di Portonaccio.

MELEO: PROBLEMA RICAMBI BUS, OBIETTIVO MANUTENZIONE REGOLARE

“Oggi ho fatto un blitz nella rimessa Atac di Portonaccio per verificare la situazione del trasporto pubblico di superficie e dei guasti ai bus. Ho parlato con dipendenti, autisti, meccanici. Mi hanno raccontato le loro difficolta’ e spiegato le maggiori criticita’ che incontrano ogni giorno”. Inizia cosi’ un post dell’assessore alla Mobilita’ di Roma Capitale, Linda Meleo, sulla sua pagina Facebook.

“C’e’ un grande problema di ricambi che non arrivano- spiega- Un enorme problema che riguarda il rifornimento del magazzino. E questo perche’ i fornitori non sono stati Atacpagati regolarmente negli scorsi mesi. Responsabilita’ questa della vecchia governance di Atac che si e’ disinteressata al trasporto di superficie. Un guasto banale, piccolo, come l’assenza dell’asticella dell’olio, diventa enorme e rischia di non far circolare un bus. Purtroppo i fatti parlano chiaro: anche di fronte ad un ricambio che puo’ costare 6 euro noi potremmo avere un bus fermo”.
“Cosi’ non puo’ andare avanti- aggiunge Meleo- Cio’ che manca e’ una manutenzione regolare. Il nostro obiettivo sara’ garantire finalmente ad Atac la possibilita’ di fare una manutenzione costante e programmata. Inoltre man mano che i mezzi invecchiano la loro ‘cura’ diventa piu’ costosa e i guasti piu’ frequenti. Per questo la nostra priorita’ sara’ quella di ringiovanire e implementare la flotta Atac. E su questo siamo al lavoro ogni giorno per cercare risorse”. “Intanto- ricorda l’assessore- abbiamo sbloccato il contratto di leasing, in stand-by da mesi e mesi, per i nuovi 150 bus. A novembre arriveranno i primi 40 mentre entro marzo contiamo di averli tutti in circolazione per le strade della Capitale. Noi non ci fermiamo. Passo dopo passo cambieremo tutto. Per il bene della citta’ e dei romani”.

13 settembre 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988