AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE Emilia-Romagna

“Via gli alberi per la ciclabile. L’ira di FI contro la giunta Merola – FOTO

BOLOGNA – Diversi alberi tagliati al Pilastro per far posto ad una pista ciclabile. Questa volta ad arrabbiarsi è Forza Italia, che porta il caso in Consiglio comunale con una interrogazione rivolta al sindaco Virginio Merola. A fare discutere sono i lavori in corso tra via del Pilastro e via Pirandello. Per questi lavori, denuncia il consigliere azzurro Lorenzo Tomassini che ha scattato anche le foto, “sono stati abbattuti alcuni alberi presumibilmente in buono stato di salute“. Il sindaco “approfitta dell’estate e della ridotta attenzione dei cittadini per commettere le peggiori nefandezze”, accusa Tomassini. “Dice di essere ambientalista, ma sta tagliando alberi a rotta di collo (ad alcuni, tagliano soltanto larga parte delle radici, così, magari, tra qualche anno l’intero fusto cascherà in testa a qualcuno!). La giustificazione? Dobbiamo far spazio alle piste ciclabili”.

Per Tomassini è uno “strano ambientalismo” e difende la sua posizione ricordando che le foglie degli alberi ‘catturano’ pm10, benzene e altre sostanze inquinanti. Peraltro, rileva il consigliere forzista, “l’amministrazione, già in passato, ha rimosso alberi con una certa leggerezza per l’attuazione di interventi urbanistici”. L’allusione è in particolare al caso (anche quello estivo) di piazza Minghetti, dove vennero abbattuti diversi alberi per fare posto al restyling della piazza.

Dell’interrogazione Tomassini chiede quindi il numero esatto degli alberi tagliati per la realizzazione della pista, e di motivare le ragioni di tale abbattimento.

Peraltro proprio in queste settimane sono in corso i lavori per completare la cosiddetta ‘tangenziale della bicicletta‘ lungo l’anello dei viali, la cui inaugurazione è stata fissata per settembre.

Di Mirko Billi – Giornalista Professionista

13 agosto 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988