Cinema, mini tour di Stefano Accorsi: prima a Cesena, poi Bologna

Costume e Società

Cinema, mini tour di Stefano Accorsi: prima a Cesena, poi Bologna

BOLOGNA – Stefano Accorsi abbraccia la sua terra, l’Emilia-Romagna, che gli dedica un doppio omaggio a Cesena e Bologna. Si inizia domenica sera dalla città romagnola: in occasione della proiezione del film di Matteo Rovere che lo vede protagonista “Veloce come il vento”, l’attore sarà tra il pubblico in piazza della Libertà. La sera seguente, lunedì 16, lo stesso film sarà proiettato in piazza Maggiore a Bologna e anche in quell’occasione sarà presente l’artista.

L’omaggio ad Accorsi però parte già dalla giornata di inaugurazione di “Piazze di cinema“, il festival organizzato dal Comune di Cesena, con la proiezione di “Jack Frusciante è uscito dal gruppo”, film del 1999 che l’ha fatto conoscere al grande pubblico. In più, all’attore la città dedica anche una mostra fotografica alla Galleria Pescheria, in programma fino al 26 agosto. Gli scatti ricorderanno gli incontri dell’attore sul set con registi (Muccino, Ozpetek e Ligabue) e colleghi incrociati più volte (su tutti Pierfrancesco Favino)nel corso della sua carriera. Anche a Bologna saranno due i momenti per incontrarlo: dopo la proiezione alle 21.45 nella piazza principale della città, la Cineteca ha organizzato un incontro in Arena Puccini, dove gli spettatori prima avranno visto “A casa tutti bene”, l’ultimo film di Gabriele Muccino di cui Accorsi è di nuovo l’interprete principale.
“Sono felice di venire a parlare un po’ di cinema con la gente della mia terra”, racconta Accorsi. “Le radici sono una cosa importante, di cui mi sono sempre nutrito: lo sento soprattutto nei film che ho girato qui”, continua l’attore che ringrazia le due città “per questo bel progetto e per tutti quelli ancora da realizzare insieme”.

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare:

13 luglio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»