Emilia Romagna

D’estate non c’è solo il mare, Bologna si tuffa nei suoi quattro laghi

BOLOGNA – Quattro laghi per tre fine settimana: è la quarta edizione “Lagolandia – villeggiatura contemporanea“, che quest’anno triplica e si estende sull’intera Val di Setta. Tutto pronto per il primo appuntamento del 24 e 25 giugno a Castel dell’Alpi; a breve usciranno a anche i programmi di Brasimone e Suviana (15-16 luglio) e Santa Maria (19-20 agosto). “A volte si pensa che questi luoghi immersi nel verde si trovino in lande desolate- dice Maurizio Fabbri, sindaco di Castiglion de’ Pepoli- e invece sono a soli 45 minuti dalla città“. E per chi non avesse voglia di usare l’auto, per raggiungere i luoghi di Lagolandia sarà messo a disposizione anche un servizio di navette gratuite. Protagonisti della manifestazione sono, ovviamente, i laghi di Bologna, da visitare all’interno dei sentieri culturali: esplorazioni condotte da guide d’eccezione: ingegneri, scrittori, musicisti, attori e autori che arrivano sull’Appennino bolognese per condividere le loro esperienze e raccontare in modo inedito il paesaggio. Otre agli artisti locali di ‘Archivio Zeta’ e ‘Teatro delle Ariette’; ‘Spazio Labò’ per la fotografia, Massimo Vitali per gli scrittori e i musicisti Carlo Maver e Angelo Adamo, ci saranno anche ospiti da fuori regione: dalla ‘Repubblica nomade’ di Antonio Moresco a Beppe Sebaste, scrittore e storico traduttore del narratore di viaggio Nicolas Bouvier.

Adulti e bambini, camminatori esperti o semplici amanti dell’aria aperta, gli itinerari sono per tutti i gusti. E a bordo-lago: concerti, laboratori, incontri, mostre e tanto relax tra ombrelloni vintage ed esperienze gastronomiche. Altra novità di quest’anno è infatti la collaborazione con ‘La strada dei vini e dei sapori’, che insieme a produttori e associazioni locali promuoverà ogni fine settimana una filiera agro-alimentare differente. Si comincia con la ‘carni d’allevamento e di selvaggina del territorio’ a Castel dell’Alpi, per passare ai ‘latticini’ del Brasimone e ai ‘cereali’ di Santa Maria. Gli ospiti musicali saranno invece gli ‘Extraliscio’, il duo ‘Gianluca Petrella/Gabrio Baldacci’ e Jimmy Villotti. “Non vogliamo che Bologna sia conosciuta solo per le Due torri- dice Matteo Lepore, assessore all’Economia e alla promozione della città- con iniziative come ‘Lagolandia’ rilanciamo turismo nazionale e internazionale”. La manifestazione è gratuita ma è necessaria la prenotazione; vista anche la natura ‘intimistica’ dei sentieri i posti sono infatti relativamente limitati, con 2-300 persone che potranno partecipare ogni weekend. “Speriamo di arrivare a fare Lagolandia 12 mesi all’anno- conclude Fabbri- con formule diverse ovviamente, ma con la stessa identità: noi ‘siamo i laghi di Bologna’”.

di Michele Bonucci, giornalista

13 giugno 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»