Favorì i Casalesi e la cosca Mallardo, arrestato ex consigliere regionale Brancaccio - DIRE.it

Campania

Favorì i Casalesi e la cosca Mallardo, arrestato ex consigliere regionale Brancaccio

NAPOLI – Dai DS all’Udeur in Consiglio regionale, sempre nella maggioranza dell’ex governatore, Antonio Bassolino. Il primo arresto per Angelo Brancaccio, sindaco di Orta di Atella (Caserta) dal ’96 al 2001 e dal 2010 al 2015, arriva proprio mentre sedeva nel Consiglio regionale della Campania.

Oggi un nuovo fermo su ordine della procura di Napoli, eseguito dai carabinieri di Caserta. Angelo Brancaccio è accusato di associazione per delinquere di stampo mafioso per aver, secondo la procura, avuto rapporti con i clan dei Casalesi e i clan Mallardo. L’ex consigliere regionale avrebbe ricevuto l’appoggio delle cosche in occasione delle elezioni comunali ad Orta di Atella in cambio del rilascio di permessi di costruire illegittimi, in assenza del PUC, a favore di Giuseppe Russo (detto O Padrino) del clan dei Casalesi e alla cosca dei Mallardo.

La speculazione edilizia, sostiene la procura, ha reso possibile un forte aumento della popolazione nel Comune di Orta di Atella grazie alla realizzazione di migliaia di appartamenti venduti a costi molto vantaggiosi.

13 giugno 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»