Sala: "Riapro i navigli con referendum entro il 2017" - DIRE.it

Lombardia

Sala: “Riapro i navigli con referendum entro il 2017”

navigli2

MILANO – L’idea della riapertura dei navigli secondo il candidato Beppe Sala “comporta prima di tutto una ricerca di finanziamenti, ecco perché non è nel mio programma”, ma “appena diventerò sindaco mi metterò subito a lavorare per finalizzare il progetto tecnico e finanziario e portarlo a referendum entro fine 2017“. Quella presentata oggi al circolo Ragoo di viale Monza secondo Sala è “un’idea che affonda le radici nella storia milanese, un’operazione a mio giudizio profondamente culturale oltre che contemporanea. Io sono molto convinto che sia una buona idea per Milano”.

Durante la conferenza stampa è emerso come questo non sia un piano studiato per il centro, “ma per ricongiungere le periferie” dando benefici a luoghi di Milano che possono essere conosciuti e valorizzati in tutto il mondo. “Molto spesso ci viene chiesto di avere visioni sul futuro della città che segnino anche i cambiamenti e io penso che questa sia l’unica opportunità”, sottolinea Sala, che poi si sofferma su quelli che sarebbero i costi e l’eventuale raccolta di risorse: “Si è parlato di circa 400 milioni di euro, quindi oggi non è pensabile inserirlo nelle nostre priorità. Se però ci fossero finanziamenti europei o da sponsor, l’idea potrebbe diventare attuale”, conclude l’ex commissario Expo.

di Nicola Mente, giornalista

13 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»