Sala svela i primi assessori: "Ci sono Linus e Ambrosoli"/VIDEO - DIRE.it

Lombardia

Sala svela i primi assessori: “Ci sono Linus e Ambrosoli”/VIDEO

sala

MILANO – “Linus è una garanzia per il dialogo con i giovani, per lavorare meglio sugli eventi e per lavorare anche sulla musica, sullo sport e sui concerti” ed è “una persona della mia età, ma che dialoga e conosce molto il mondo giovanile”. Il candidato sindaco di Milano per il centrosinistra Beppe Sala presenta i primi nomi che faranno eventualmente parte della sua giunta: c’è dunque Linus, e c’è “Ambrosoli, che ha fatto una grande esperienza soprattutto in un momento in cui si va verso il dialogo più intenso con la Regione, come sul tema dell’abitare, dei trasporti e dei bambini”, spiega Sala, “lui a livello di Regione può dare molte garanzie”.

Diverso il discorso sull’ex ministro degli Esteri Emma Bonino, che “non avrà un ruolo che la porterà ad un impegno continuativo”, d’altronde “non se lo potrebbe permettere- specifica l’ex numero uno di Expo- ma a Milano non c’è bisogno di un ministero degli esteri”. Milano per Sala “è una città che vive di internazionalità e che può ottenere grande linfa dagli interessi economici, strutturali e scientifici stranieri” e in particolare Emma Bonino “è la più profonda conoscitrice in Italia di tutto quello che riguarda la politica internazionale Mediterranea. Nessuno come lei conosce il Nord Africa e i Paesi arabi- fa sapere Sala- quindi sarò onorato di averla al mio fianco anche solo per farmi consigliare cosa fare al meglio per Milano”. Altri nomi prima? “Possibile”, risponde il candidato sostenuto dal Pd, intervenuto a margine della presentazione del progetto della riapertura dei navigli, da attuare previa referendum entro il 2017.

di Nicola Mente, giornalista

13 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»