Sparatoria a Fidene, due feriti durante rapina in farmacia FOTO - DIRE.it

Lazio

Sparatoria a Fidene, due feriti durante rapina in farmacia FOTO

ROMA  – Tragedia sfiorata a Fidene per una rapina finita male. Un uomo, italiano del ’64 con precedenti, arrivato a bordo di uno scooter con targa falsa, è entrato pistola in pugno intorno alle 11 in una farmacia di via Radicofani, già colpita da una rapina circa due settimane fa.

L’intervento dei Carabinieri è stato quasi immediato grazie a una volante che era impegnata in un servizio di controllo del territorio: un maresciallo e un’agente sono entrati e hanno intimato al rapinatore di gettare l’arma, una pistola con matricola abrasa.

L’uomo per tutta risposta ha aperto il fuoco e ne è nata una sparatoria: il maresciallo è stato raggiunto da tre pallottole e ora è ricoverato al pronto soccorso dell’Umberto I e non sarebbe in pericolo di vita, lo stesso per il malvivente, che è stato invece portato al Sant’Andrea. Illesa l’agente dei carabinieri e i clienti che erano presenti. Sotto shock il figlio della proprietaria che era al banco. Fuori dalla farmacia, in un via vai continuo di Polizia e Carabinieri, si è formato con il passare dei minuti un capannello di curiosi. “Si sono sentiti almeno 10-15 spari”, racconta un ragazzo. Di fronte a lui una signora in stato di shock che non riesce a trattenere le lacrime: “Mio figlio era venuto ad accompagnare mio padre, anziano, che nella concitazione del momento è caduto e si è rotto un piede. Appena ho potuto mi sono precipitata qui”. Nel frattempo l’area antistante la farmacia è stata transennata e sono in corso i rilievi della Scientifica.

13 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»