“Libereremo l’Emilia Romagna dai comunisti”

Renato Brunetta 'prenota' l'Emilia-Romagna per il centrodestra
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Renato Brunetta ‘prenota’ l’Emilia-Romagna per il centrodestra: vincere alle prossime regionali, dice, “è una occasione determinante come fine della lotta di liberazione dal comunismo in questa regione”. Ma il candidato per provare a mandare a casa Stefano Bonaccini e il Pd può aspettare.

“Campa cavallo- chiosa un po’ rassegnato l’ex ministro a chi gli sottopone la questione- la politica purtroppo ha questi riti. Non sono buoni riti, però sono riti, tanto nella prima repubblica quanto nella seconda e forse anche nella terza. Quindi aspettiamo e troveremo il candidato anche per Emilia-Romagna”.

Brunetta è questa mattina al Comune di Bologna per presentare insieme all’autore e ai centristi Pierferdinando Casini e Gianluca Galletti il libro di Fabrizio Cicchitto sulla storia di Forza Italia. Ma sulla vittoria del centrodestra alle regionali Brunetta non ha dubbi.

“Il centrodestra, unito, vince dappertutto- afferma sicuro- Se poi si vota anche in Umbria, visti i recenti accadimenti, nell’arco di uno o due anni tutta l’Italia potrà essere di centrodestra dal punto di vista delle elezioni amministrative. E questo non potrà non influenzare anche a breve sul Governo nazionale. Salvini va avanti coi 5 Stelle? Ma Salvini cambia anche idea- risponde il colonnello forzista- io mi fido più degli elettori italiani. Quando gli elettori italiani dicono centrodestra unito questo ha da essere e questo sarà”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

13 Aprile 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»