Abruzzo

Ambiente, 580 mila euro contro l’erosione costiera

costa-teatinaPESCARA – La giunta regionale dell’Abruzzo finanzierà con 580mila euro i Comuni del litorale abruzzese per consentire gli interventi urgenti di ripristino degli arenili in vista della stagione turistica estiva. Lo ha ribadito il presidente della giunta regionale Luciano D’Alfonso, che insieme all’assessore Donato Di Matteo, ha incontrato questa mattina a Pescara i rappresentanti delle amministrazioni comunali costiere. Per il programma delle opere, la Regione ha richiesto un finanziamento complessivo al Ministero dell’Ambiente di 58 milioni di euro.

   “Domani – ha sottolineato D’Alfonso – è prevista a Roma la riunione della ‘Cabina di regia’, istituita dal Governo per la programmazione del Fondo sviluppo e coesione (FSC) 2014-2020. In quella sede, insieme ai presidenti dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, e della Calabria, Mario Oliverio, chiederò che i fondi destinati alla difesa delle coste possano avere una corsia preferenziale nella definizione del piano generale di interventi relativi alla tutela del territorio“.
   “Si tratta di un intervento tampone – ha spiegato Di Matteo – in attesa che vengano rimessi i pareri della Soprintendenza ai beni paesaggistici sui progetti, presentati delle amministrazioni locali diversi mesi fa, che la Regione ha già provveduto a finanziare e che consentiranno di risolvere definitivamente il nodo dell’erosione della costa”.
13 aprile 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»