Clochard tedesca stuprata a 75 anni; Zingaretti: 100 invasi contro siccità; Raggi con studenti a visitare foibe

ROMA, CLOCHARD 75ENNE STUPRATA SOTTO I PORTICI ALL’ESQUILINO

Un cittadino senegalese di 31 anni è stato arrestato dopo aver violentato la notte scorsa una settantacinquenne di origini tedesche, nota clochard che stanzia sotto i portici di piazza Vittorio. La donna, che stava dormendo, si è svegliata trovandosi con i pantaloni abbassati e l’uomo dietro di lei; le sue urla hanno attirato l’attenzione di due turisti di passaggio e dei carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante, in transito di pattuglia, che hanno inseguito e fermato il cittadino straniero mentre tentava di scappare. La donna è quindi stata soccorsa e visitata all’ospedale San Giovanni. L’uomo, accusato di violenza sessuale, è stato trasferito nel carcere di Regina Coeli.

ZINGARETTI: PRONTO PIANO 100 INVASI CONTRO SICCITA’ NEL LAZIO

“Per contrastare gli effetti del cambiamento climatico, avvieremo subito un piano per realizzare 100 invasi in cui raccogliere l’acqua piovana e combattere la siccità in tutto il Lazio”. Lo ha annunciato oggi il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, intervistato nella sede dell’agenzia Dire. Secondo il governatore uscente la siccità nella nostra regione è causata non soltanto dalla mancanza di piogge, ma anche da chi ha gestito la rete idrica. “Se per troppi anni l’utile viene messo in tasca e non redistribuito sulle reti, le reti fanno acqua- ha sottolineato Zingaretti- Bisogna investire utili nella ristrutturazione delle reti idriche”.

TORNA VIAGGIO MEMORIA PER LE FOIBE, RAGGI A MARZO CON STUDENTI

Torna il viaggio della Memoria organizzato dal Campidoglio nei territori giuliano-dalmati e alle foibe. Lo ha annunciato oggi il sindaco di Roma, Virginia Raggi. Il viaggio coinvolgerà 13 istituti e circa 200 ragazzi. “Si tratta di un’attività che noi continuiamo a portare avanti cercando di far vivere il ricordo e la memoria- ha sottolineato Raggi- vogliamo che tutte le nuove generazioni sappiano che la storia fa parte del nostro presente ed è fondamentale per il nostro futuro”. L’ultimo viaggio del Campidoglio alle foibe risale alla legislatura Alemanno. L’ex sindaco Marino, per risparmiare, li cancellò tutti ad esclusione di quello per Auschwitz.

ROMA, TEATRO STABILE DEL GIALLO RINASCE ALL’EX CINEMA CIAK

Risorge il teatro Stabile del Giallo. Costretto alla chiusura a causa della richiesta di pagamenti arretrati da parte del Comune di Roma, la storica compagnia teatrale riaprirà i battenti per la stagione 2018-19 in una nuova location. Ad ospitare gli attori che dal 1986 intrattengono il pubblico romano con spettacoli a tema, basati sulle storie di Agatha Christie e Sherlock Holmes, sarà l’ex cinema Ciak di via Cassia 692, dove sono già in corso i lavori. Ad annunciarlo all’agenzia Dire il direttore dello Stabile, Raffaele Castria. “Abbiamo stipulato un contratto con la società che sta ristrutturando l’ex cinema- ha detto Castria- Diventerà un teatro da 400 posti e continuerà a chiamarsi Ciak”.

13 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»