Lazio

Parco di Via Sabotino, Garante infanzia: “Convinto soluzione a breve”

Un incontro tra Roma Capitale, Municipio e comitati di quartiere per superare la fase di stallo del parco di via Sabotino in Prati.

Il parco è stato recentemente smantellato dei giochi per i bambini a causa di un contenzioso tra Ater (proprietaria del terreno) e Comune che di fatto ha bloccato eventuali risorse per una sua riqualificazione. Da allora, grazie all’impegno degli ‘Amici di via Plava’ e del Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Lazio, Jacopo Marzetti, si è messa in moto la macchina per individuare una soluzione e ridare ai bambini uno spazio dove poter giocare all’aria aperta. A breve dovrebbe riunirsi il tavolo convocato dal Municipio I.

“Noi come comitato- hanno detto i genitori- non abbiamo intenzione di entrare nelle dinamiche politiche. Abbiamo solo a cuore le sorti del parco e l’attivita’ ludica all’aria aperta dei nostri bambini, che al momento sono stati privati di un luogo di aggregazione del quartiere. Attendiamo fiduciosi delle risposte da tutte le parti, confidando che le esigenze nostre e dei bambini siano le stesse delle istituzioni interessate”.

Chi ha a cuore i diritti dei bambini è anche il garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Lazio, Jacopo Marzetti.

“Da subito- ha spiegato- mi sono attivato con gli organi competenti, tra cui il Comune di Roma da sempre sensibile al tema dei minori. Sono convinto che su questo punto ci sara’ piena collaborazione al fine di garantire ai piu’ piccoli la possibilita’ di poter usufruire dei giochi all’interno del parco e appunto il diritto alla salute e alla convivialita’ all’aria aperta”, come vuole la Convenzione dell’Onu.

13 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»