Emilia Romagna

Forza nuova arriva a Bologna, antagonisti pronti a contestare

BOLOGNA – Forza nuova annuncia un comizio a Bologna, e subito parte il tam tam su web e social di collettivi e antagonisti, pronti a scendere in piazza per dire ‘no’ e per protestare contro la parola data ai fascisti. 

FIORE ATTESO VENERDI’ IN PIAZZA GALVANI

Per presentare il programma elettorale della lista “Italia agli italiani” e i candidati in corsa per il voto del 4 marzo arriva a Bologna il segretario nazionale di Forza nuova, Roberto Fiore. L’appuntamento è per venerdì, 16 febbraio, in piazza Galvani a Bologna alle 19.30.

Oltre a tutti i candidati della provincia di Bologna, informa una nota di Forza Nuova, interverrà anche un esponente della Fiamma tricolore.

ANTAGONISTI ANNUNCIANO PROTESTE 

Non è passato inosservato l’annuncio di un comizio di Forza Nuova nel centro di Bologna: subito si sono mossi gli antagonisti, che per lo stesso giorno, venerdì, hanno convocato un presidio antifascista in piazza Maggiore.

Non lasceremo alcuno spazio a chi specula sulle-sui migranti, sulla violenza di genere e sulla guerra tra poveri. Antirazzismo e solidarietà contro i fascismi e il regime delle frontiere”, si legge sul blog del nodo sociale antifascista “Staffetta“. L’appuntamento è per le 18.30 di venerdì in piazza Maggiore “angolo via dell’Archiginnasio” contro la “provocatoria presenza dei fascisti di Forza Nuova”.

DE MARIA (PD): IL CENTRODESTRA LI SOSTIENE

Anche a Bologna cresce la presenza dell’estrema destra, nel silenzio e persino con il sostegno di alcune delle forze politiche del centrodestra”. Lo scrive in una nota il parlamentare Pd e ricandidato Andrea De Maria, citando l’arrivo in città del leader di Forza Nuova. Di fronte a fatti come questo, afferma il dem, “a maggior ragione dobbiamo riaffermare il valore fondante per la nostra democrazia dell’antifascismo, un riferimento imprescindibile per il futuro dell’Italia”.

Oggi De Maria ha incontrato la numero uno Anpi di Bologna Anna Cocchi e altri esponenti dell’associazione. “Ho chiesto loro indicazioni di lavoro in vista delle prossime elezioni politiche”, spiega De Maria. “È stata per me l’occasione per comunicare all’Anpi la mia adesione all’appello per la democrazia, scritto dal partigiano Gildo ‘Arno’ Bugni e approvato all’unanimità dal direttivo dell’Anpi di Bologna. L’appello dell’Anpi richiama “tutte le forze politiche del paese a un impegno etico e concreto contro ogni forma di fascismo” e chiede “a tutti i partiti di pronunciarsi sulla data del 25 aprile, riconoscendola senza alcun distinguo come giornata di festa nazionale”.

 

13 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»