AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE Emilia-Romagna

Maltempo, Merola: “Ogni bolognese spali davanti a casa. E mettete il sale”/VIDEO

BOLOGNA – Il sindaco di Bologna, Virginio Merola, respinge le critiche rivolte al Comune per il ghiaccio che stamattina ha reso particolarmente insidiosi i marciapiedi della città. “Sul tema del ghiaccio- dichiara il primo cittadino, oggi a margine del Consiglio comunale- è importante ribadire che 1.500 chilometri di marciapiedi sono privati a uso pubblico e quindi non è ipotizzabile un intervento massiccio del Comune“. Merola, dunque, si rivolge direttamente ai cittadini. “Ognuno deve comprendere che quando ci sono dei fenomeni eccezionali, bisogna fare la propria parte: basta metterci del sale. Bisogna che ogni condominio- è il sollecito di Merola- si attrezzi, perchè il nostro sale serve per le parti pubbliche della città e serve per le scuole, la viabilità e gli edifici pubblici. E’ un po’ come si fa per la neve: la vecchia ma vigente idea che ognuno si spala davanti a casa resta una delle cose più efficaci che sono state individuate dalle moderne tecnologie”, dice Merola con un tocco di sarcasmo: “Quindi ognuno collabori, non scopro niente di nuovo”. Detto questo, “sulle parti pubbliche è tutto coperto, i ritardi che ci sono stati- spiega il sindaco- sono dovuti al fatto che alle 4,30 di notte ha piovuto quindi non era possibile spargere il sale con la pioggia. Ma dal punto di vista degli interventi, a parte i casi imprevedibili, tutto quanto era stato programmato è stato fatto al massimo”.

Fa eco al sindaco l’assessore ai Lavori pubblici, Riccardo Malagoli, dall’aula del question time e poi anche a margine dei lavori. “La stagione invernale ha dei problemi, problemi che non è possibile gestire in automatico, non ci riesce nessuno. Se qualcuno ci riesce- sbotta Malagoli- bene, ditemelo. Ditemi qual’è la città che alle sei di mattina si trova completamente ghiacciata e alle sette ha tutto perfettamente funzionante come qua, a parte i marciapiedi, che sono un problema a parte”. Questo perchè molti “sono privati ad uso pubblico, quindi la responsabilità è dei condomini così come per i portici”, ribadisce l’assessore, ricordando poi che i marciapiedi “devono essere fatti a mano, non esistono mezzi per farlo. Io sono uscito e ho buttato il sale da cucina davanti a casa mia, credo sia abbastanza normale per evitare di scivolare”.

Detto questo, “alle 7,30 il centro storico mi sembrava perfettamente in ordine“, afferma Malagoli: “Non c’era un segnale di ghiaccio”. E per quanto riguarda le strade, in città tutto ok: “Non c’è stato un problema sulla viabilità”, sottolinea l’assessore. Peraltro, è ormai da molti giorni che “tutte le notti diamo una passata di sale in alcuni punti, perchè la temperatura non è rigida da oggi- spiega Malagoli- ma oggi questa condizione di ghiaccio sulle strade ha avuto necessità di un periodo più lungo per passare”. Per Malagoli, comunque, non servono le polemiche: “Parliamo di situazioni straordinarie” e quelle come oggi “si chiamano emergenze proprio perchè non è il gioco normale delle cose“. Anche l’assessore, dunque, si appella ai cittadini: “E’ chiaro che in situazione di emergenza bisogna stare attenti. Non siamo al 15 di agosto e stanotte abbiamo meno quattro gradi, in alcuni punti meno sei”.

di Andrea Sangermano e Maurizio Papa, giornalisti professionisti

13 gennaio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988