AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari
DIRE - EDICOLA - rassegna stampa

Rassegna stampa di mercoledì 13 gennaio 2016

A cura di Monica Macchioni

Repubblica,prima. Intervista a MOGHERINI: Califfo piu’ debole, per questo manda i suoi kamikaze. Corsa contro il tempo per fermare il Terrore. Gli jihadisti reagiscono all’assedio del mondo che fino a ieri era impensabile. Presto il primo vertice tra Damasco e ribelli. In Libia pronti ad aiutare ma un intervento militare sarebbe un regalo a Daesh

Repubblica,p7. Ebrei, togliamo la kippah, siamo a rischio

Repubblica,p16-17. Intervista a RENZI: – 5Stelle non hanno il monopolio morale, se perdo sulle riforme lascio la politica

Repubblica,p19. STEFANO FOLLI. Gli strascichi al veleno della battaglia di Quarto.

Repubblica,p19. Intervista a GUSTAVO ZAGREBELSKY: io dico no. Questa riforma segna il passaggio dalla democrazia al potere dell’oligarchia. Lontanissimi dalla politica ma si puo’ concordare sulla Costituzione.

Repubblica,p23. Il tritolo per Di Matteo dalla vendita di garage. I 250mila euro sarebbero stati ricavati dalla cessione di 30 box. Ai domiciliari anche il figlio del legale: era prestanome per affari di mafia.

Corsera,prima. Mail in ufficio, l’azienda puo’ controllare. La Corte Ue dei diritti umani: licenziamento legittimo se e’ provato l’uso a fini personali

Corsera,p13. PIERLUIGI BATTISTA. Da Ingroia a Pardi, quel comitatop per il NO sembra la lista Tsipras

Corsera,p14. MASSIMO FRANCO. Un’offensiva che perde spinta l’assist al Pd del movimento

Corsera,p14. Legnini e lo scontro sul reato di clandestinita’: prima si toglie e meglio e’. Sulle riforme voterei SI. Spero che il Parlamento rifletta sul reato di omicidio stradale, io sono contrario a tutti gli eccessi di sanzione penale. Per i magistrati che finiti gli incarichi politici vogliono tornare al loro posto,il passaggio non puo’ essere cosi automatico

Corsera,p14. Intervista a MARIASTELLA GELMINI: inutile dividersi, il leader e’ Berlusconi. E il centrodestra unito batte i democratici

Corsera,p15. Intervista a NUNZIO GALANTINO: unioni civili, giusto dare risposte ma le adozioni restino fuori.

Corsera,p19. MARCO GALLUZZO. Quel volo anomalo e l’ipotesi di un blitz partito dalla Francia

Stampa,prima. Istanbul, la strade dei turisti tedeschi. Kamikaze Isis si fa esplodere vicino a Santa Sofia. Stranieri in fuga sotto choc

Stampa,prima. Il magnate cinese che si compra Hollywood

Stampa,p5. L’isis cerca reclutatori nei Balcani: “devono conoscere l’Italiano”. Due inchieste svelano una rete dall’Albania ad Ancona. Offerti duemila euro al mese per arruolare jihadisti

Stampa,p5. A Colonia ora litigano i profughi. “I siriani trattati meglio degli altri”. La rabbia dei turchi e dei rifugiati afghani: siamo tutti nel mirino per colpa loro

Stampa,p7. Intervista a DI MAIO: d’ora in poi chiederemo all’Antimafia un parere sui candidati. Noi i piu’ rapidi a intervenire

Stampa,p8. La diossina, il rimpaianto. La Terra dei Fuochi avvelenata due volte.

Stampa,p8. Intervista a DON PATRICIELLO; il governo chieda scusa alle mamme che hanno portato i loro figli al cimitero. Aspetto che chiami Renzi, un piano come per l’Ilva

Stampa,p11. MARCELLO SORGI. Cruciale la partita sull’affluenza referendaria.

Stampa,p11. Referendum, il premier parte in alto.

Stampa,p11. Amministrative, la protesta NCD. Il Pd chiede i nostri voti in Aula ma poi ci snobba nelle alleanze. CICCHITTO: un patto oppure andiamo da soli

Stampa,p13. Intervista a VIETTI: il Partito della Nazione lo sperimentiamo a Torino. L’ex vicepresidente del CSM: Fassino faccia uscire il Pd dall’arroccamento, solo cosi potra’ rappresentare una alternativa alle foze demagogico-populiste

IL TEMPO,prima. GIAN MARCO CHIOCCI. Tre scimmiette a cinquestelle.

IL TEMPO,prima. La guerra della Corte dei Conti sulle spese “segrete” del CSM. Il consiglio superiore nega i documenti ai pm contabili. Il braccio di ferro va avanti dal 1998. Domani la decisione

IL TEMPO,prima. Arriva la tassa per gli immigrati. Agli stranieri confisca dei beni sopra i 1350 euro

IL TEMPO,prima. I vigili ci multano ma nei loro uffici si muore di caldo. Inchiesta del Tempo sullo smog

Il TEMPO,p4. La Capuozzo viene espulsa. Ma resiste. Giunta e Consiglieri Comunali restano e vengono cacciati dal movimento

IL TEMPO,p4. Esposito e Orfini senza vergogna. Hanno difeso anche Tassone.

IL TEMPO,p5. Il Direttorio si difende. E il Pd lo sfotte. Renzi sta con la Capuozzo. Di Maio, Fico e Di Battista: non sapevamo di ricatti e minacce. Romano e Carbone: siete come le tre scimmiette. E Orfini provoca: adesso Grillo cacci i dirigenti nazionali

IL TEMPO,p6. Polverini dice si a VERDINI. In ALA anche l’ex M5S GAMBARO. In Parlamento voci sull’adesione dell’ex fittiano MILO. Torna a Roma e vede i big. E’ stallo sulle amministrative. Dall’inizio della legislatura dimezzati i gruppi di Forza Italia

IL TEMPO,p6. SALVINI: “Se Renzi cade, il centrodestra e’ pronto”. Rinviata al congresso la scelta sulla Lega Nazionale

IL TEMPO,p6. GIACHETTI a un passo dalla candidatura a Roma. Renzi non si sbaglia, il vicepresidente della Camera pronto a sciogliere la riserva. Il 22 la direzione

IL TEMPO,p7. BOLDRINI e SILVIO, SALVINI e VENDOLA. Lo strano fronte del NO alle riforme. La presidente della Camera ha fatto indispettire Renzi concedendo una sala al NO

IL TEMPO,p8. Family Day il 30 gennaio a San Giovanni. La piazza dei cattolici dopo l’approdo della legge in Senato. Quagliariello e i suoi minacciano le barricate

IL TEMPO,p8. Il Papa spiazza l’intellighentia sinistra. Pubblica con Berlusconi. E Benigni gode.

MATTINO,prima. I Cinquestelle: “mai saputo niente”. Intervista a DI MAIO: vicenda gestita con Grillo, ora le liste M5S al vaglio del pm

MATTINO,p8. Istanbul. Kamikaze fa strage di turisti: 10morti, 8 tedeschi. Il governo turco: l’autore era un siriano di origini saudite affiliato alla Jihad

MATTINO,p9. Intervista a NOVAK: l’Islam liberale puo’ fare la differenza, fermare la violenza delle forze radicali in Siria.

Messaggero,prima. ISTANBUL, strage Isis di tedeschi. Kamikaze si fa esplodere vicino alla Moschea Blu. 10 turisti morti: 8 dalla Germania. L’Ira della Merkel, pronta una stretta sui migranti. Erdogan: l’attentatore era siriano

Messaggero,p7. Libia, palazzo Chigi valuta raid anti-Isis con gli alleati. Vertice con i ministri: situazione grave e il governo di Al-Sarraj non vede la luce. Cresce il timore di essere scavalcati come nel 2011 da francesi e americani

Messaggero,p13. RAI: mai dato OK al countdown anticipato. Oggi il caso Capodanno in CDA. Il direttore di Rai1 LEONE scarica il capostruttura che nella sua autodifesa parla di “prassi consolidata”. Il nuovo coordinatore delle news VERDELLI riunisce i direttori dei tg in vista della riorganizzazione delle testate e delle reti.

Messaggero,p13. Ma Azzalini: io non ci sto a fare il capro espiatorio. Non ho mai operato facendo male all’azienda

Messaggero,p15. Maro’, scade il permesso-malattia. “Ma Latorre non tornera’ in India”. L’annuncio a Roma del senatore NICOLA LATORRE si prepara il rientro di Girone. Si riunisce la Corte Suprema

Messaggero,p45. A 13 anni bulli del Knockout game. E’ un minorenne egiziano l’aggressore che due mesi fa ha colpito con un pugno in faccia un passante a piazzale Flaminio. Il ragazzino e’ stato identificato dalla polizia insieme ad altri 3 giovani connazionali di 17 e 19 anni complici dell’agguato

Libero,prima. Intervista alla corva FRANCESCA CHAOUQUI: ho buoni archivi. Segreti del Vaticano? Pubblicato solo il 5%. Il bello viene ore. Grazia del Pontefice agli imputati? Tutto e’ possibile.

Libero,prima. Guidare senza patente per Renzi non e’ reato. Dopo aver promesso la legge sull’omicidio stradale, il governo fa il contrario e depenalizza. Chi si mette al volante senza i requisiti avra’ solo sanzioni pecuniarie. Che non paghera’

Libero,p14. E il Cav pensa al capo dell’Arma. Per la Capitale Berlusconi tentato dalla candidatura di Gallitelli, gia’ comandante dei carabinieri

Libero,p20. Delrio rinnova le autorstrade e fa viaggiare gli amici del Pd

Libero,p21. Addio al fondatore di CLESSIDRA banchiere incantato dal tempo

Giornale,prima. ALESSANDRO SALLUSTI. Le nostre vacanze nel sangue. Attentato a Istanbul.

Giornale,p9. Renzi-Boschi, lo scaricabarile per le grande dei papa’ scomodi. Matteo e Maria Elena cominciano a riconoscere il coinvolgimento dei genitori in casi giudiziari.
Giornale,p10. Unioni civili, confronto in Forza Italia. Tra gli azzurri sensibilita’ differenti: Berlusconi cerca la squadra. Santanche’ e Gasparri: fronte comune con lega e Fdi

Giornale,p12. CHIACCHIERE DA CAMERA. Di ROMANA LIUZZO.
1) SE IL KING NON E’ PIU’CICCHITTO
2). MAGI VA PER CONTO PROPRIO
3). C’E’ MARIANNA E NESSUN ALTRO
4). L’ORLANDO (FINTO) FURIOSO

Giornale,p14. PAOLO GUZZANTI. Repubblica dopo 40anni schiava dei capricci di Scalfari. Dalla prima uscita del 14gennaio 1976 al contrastato arrivo di Calabresi, il racconto di un giornale-partito ancora oggi condizionato dal fondatore

IL FATTO,prima. Quel tritolo e’ per Di Matteo. Arrestati in 9. Nel mirino il pm della Trattativa

IL FATTO,p3. Intervista a DI BATTISTA. Rosa giurava di noi,ma le telefonate svelano che il ricatto c;e’ stato.

IL FATTO,p4. Don Alfonso, le minacce del boss “funerario” che nessuno ha fermato. I carabinieri hanno chiesto l’arresto di Cesarano (la sua ditta usata ad agosto a Roma dai Casamonica) ma la “pratica” e’ bloccata

IL FATTO,p5. PUZZLE GIUSTIZIA. D’Ascola e le altre pedine di Alfano. Ncd vuole accorciare i tempi per l’estinzione dei reati. L’ex legale di Berlusconi possibile viceministro: Palazzo Chigi pronto a dire SI.

IL FATTO,p5 intervista a ODDIFREDDI: nella riforma Boschi i diritti sono parentesi. Una maggioranza illegittima stravolge la Carta e cancella la rappresentanza

IL FATTO,p7. Intervista a ENZO GHIGO: voto il Pd perche’ non c’e’ differenza tra Renzi e B.
IL FATTO,p7. Giachetti, l’uomo per tutte le stagioni. Ex radicale, gia’ uomo di Rutelli, riceve l’investitura pubblica del premier per il voto a Roma

IL FATTO,p9. Il medico di BINNU ucciso da uno 007. Il collaboratore cita due mafiosi e accusa l’avvocato Cattafi e un ufficiale dei Servizi

IL FATTO,p14. Barbara Spinelli analizza i motivi del tramonto delle idee fondamentali che sono state alla base dell’Unione dei 28 paesi del Vecchio continente tra egoismi e lotte di potere

IL FATTO,p15. La direttiva LOTTI. Entra in vigore nel 2016 e vorrebbe riservare i soldi pubblici alle aziende piu’ grandi. Alla fine sara’ tutto piu’ o meno come prima: un sistema costoso, inefficiente , in regressione. Agenzie di stampa, la finta riforma le tiene sotto ricatto

13 gennaio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988