Tg Politico, edizione del 12 dicembre

Si parla di: Nuovi saldi per la Manovra; Big Data; Terrorismo; I 40 anni del Ssn
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NUOVI SALDI PER MANOVRA E VIA LIBERA A SEMPLIFICAZIONI

La proposta del governo italiano per la Commissione europea e’ pronta, messa nero su bianco. Oggi, nell’incontro con il presidente della commissione Jean Claude Juncker, il premier Giuseppe Conte portera’ i nuovi saldi di bilancio della manovra, definiti prima del Consiglio dei ministri. Intanto, il governo ha approvato il decreto semplificazioni che prevede, tra le misure, il prestito ad Alitalia e un sostegno finanziario alle pmi. “Costruiamo un’autostrada per lo sviluppo”, dice il presidente del consiglio.

LA MINISTRA GRILLO: LA SANITA’ NON SI PRIVATIZZA

Non c’è alcuna privatizzazione della sanità pubblica all’orizzonte. Lo assicura Giulia Grillo, in occasione delle celebrazioni per i 40 anni del Sistema sanitario nazionale. Alla presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, la ministra della Salute parla di rilancio della sanità e prende l’impegno di ridurre le intollerabili disparità tra le diverse aree del Paese, rivendica la “pagina ampiamente positiva” rappresentata dal Servizio sanitario nazionale: “E’ un’avanguardia internazionale- dice- che va mantenuta e migliorata”.

BIG DATA, MINIERA DA 10 MILIARDI MA SERVONO REGOLE

La protezione dei consumatori nell’epoca dei big data. E’ il tema del convegno promosso da I-Com a Palazzo Colonna. Una riflessione a largo spettro, con la partecipazione delle associazioni di impresa, dei consumatori, delle autorita’ di regolazione. Il valore di mercato dei big data in Italia nel 2017 e’ stato di quasi 5 miliardi. Le proiezioni- spiega Silvia Compagnucci, direttrice dell’area digitale di I-Com- dicono che nel 2021 sara’ di 9,5 miliardi. I big data sono la vera ricchezza del futuro, ma occorrono regole chiare per le imprese e i consumatori.

TERRORISMO, TAJANI: LIBERTA’ E DEMOCRAZIA MIGLIORE RISPOSTA

“Di fronte alla violenza del terrore noi rispondiamo con la forza della libertà e della democrazia. Ecco perché ho deciso di non far interrompere la seduta del Parlamento”, riunito in sessione plenaria questa settimana a Strasburgo. Lo dichiara al Sir il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, dopo l’attentato ai mercatini di Natale. E’ necessario avere una Fbi europea, spiega Tajani. “Abbiamo sconfitto Daesh sul campo, sconfiggeremo anche i suoi militanti in giro per il mondo”, aggiunge.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

12 Dicembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»