Tg Lazio, edizione del 12 dicembre 2018

Si parla di: Rifiuti, procura sequestra sistema videosorveglianza Tmb Salario; Roma, uomo accoltellato in piazza San Silvestro dopo lite su bus

RIFIUTI, PROCURA SEQUESTRA SISTEMA VIDEOSORVEGLIANZA TMB SALARIO

La Procura di Roma ha sequestrato il gabbiotto che custodisce il sistema di videosorveglianza, all’interno dell’impianto di Tmb di via Salaria bruciato ieri. Un’iniziativa allo scopo di verificare se ci sia stata una manomissione delle telecamere, inattive dal 7 dicembre. Intanto i vigili del fuoco stanno svolgendo degli approfondimenti sui possibili inneschi del rogo nell’area da dove si e’ sviluppato l’incendio, senza escludere l’ipotesi dell’autocombustione. Al momento non risulta alcun iscritto nel registro degli indagati, dove pero’ per ora viene ipotizzato il reato di disastro colposo.

RIFIUTI, RAGGI: A NATALE ROMA NON ANDRÀ IN EMERGENZA

“A Natale Roma non andra’ in emergenza rifiuti”. Parola della sindaca di Roma, Virginia Raggi, che all’indomani dell’incendio nell’impianto di Tmb sulla via Salaria, ha spiegato che il Campidoglio, insieme alla Regione Lazio e al ministero dell’Ambiente, sta lavorando per scongiurare “qualsiasi tipo di emergenza”. Raggi ha poi sottolineato che l’impianto “non riaprira’” e che e’ possibile ci sia un aumento della tariffa rifiuti. Intanto l’Arpa, in attesa dei dati sulla diossina, ha fatto sapere che il valore di PM10 misurato dalla centralina di Villa Ada ha superato il limite giornaliero a causa delle emissioni generate dall’incendio.

ROMA, UOMO ACCOLTELLATO IN PIAZZA SAN SILVESTRO DOPO LITE SU BUS

Paura questa mattina a Roma, a pochi metri da Piazza San Silvestro, per un’aggressione culminata con una coltellata alla testa. La vittima, un romanzo di 30 anni trasportato subito all’ospedale Santo Spirito, non e’ in pericolo di vita. A colpirlo un uomo, tra i 40 e i 50 anni, al termine di una lite scoppiata poco prima su un autobus. La Polizia e’ sulle sue tracce. Sono al vaglio degli investigatori le immagini delle telecamere di sorveglianza.

SMANTELLATA ‘BANDA DELLE COLF’: 47 ARRESTI PER SPACCIO SHABOO

I Carabinieri hanno smantellato all’alba di stamani la cosiddetta ‘banda delle colf’ a Roma. A finire in manette 17 persone di nazionalita’ prevalentemente filippina, ma anche italiani e un nigeriano. Oltre a loro sono state arrestate anche 30 persone per spaccio e detenzione di shaboo, la pericolosa droga che incide sul sistema nervoso centrale. Sono state 3.600 le dosi sequestrate, per un valore di circa 180 mila euro. Gli arrestati sono stati condotti a Regina Coeli, Rebibbia e il carcere di Viterbo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

12 Dicembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»