Assunzioni e stop al ticket, ecco il piano operativo del Lazio per la sanità

zingaretti_ROMA – Una nuova stagione di investimenti per la riorganizzazione, riqualificazione e sviluppo del servizio sanitario regionale.

Dai 264 milioni del Patto con il governo per lo sblocco delle risorse per l’edilizia sanitaria fino all’apertura di 12 Case della Salute, dopo le 12 gia’ inaugurate nei mesi scorsi. E’ il programma operativo 2016-2018 presentato questa mattina a Roma, al Tempio di Adriano, dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Una “sfida cui la Giunta arriva con i conti a posto“, con “un disavanzo in progressiva e forte riduzione, passato dai 669 milioni di euro del 2013 alla stima di quest’anno pari a 160 milioni. Sei le direttrici del programma: eliminazione del ticket regionale, con un risparmio di 20 milioni per i cittadini; nuove assunzioni e nuove regole, tra cui i 3.508 posti di lavoro a tempo indeterminato entro il 2018; nuova governance, ovvero nuovi atti aziendali e protocolli d’intesa con le universita’; maggiore prevenzione, con l’obiettivo della copertura totale della popolazione target nei programmi di screening; un investimento di 48 milioni per lo sviluppo tecnologico; rilancio e riorganizzazione delle reti. Infine, da ricordare gli investimenti di 120 milioni per il completamento del nuovo Ospedale dei Castelli e i 191 milioni per gli interventi di riqualificazione del Policlinico Umberto I di Roma”.

L’applicazione di questo programma “ci permettera’ di uscire fuori dall’incubo del commissariamento iniziato dieci anni fa. Stiamo entrando nella fase della costruzione dopo un periodo di distruzione”, ha commentato il governatore Zingaretti.



Articolo di Erika Primavera

Videoservizio di Flavio Sanvoisin

LEGGI ANCHE

Dall’1 gennaio abolito il ticket regionale del Lazio

12 Dic 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»