“Dammi il telefono o sparo”, moglie gelosa denunciata

È successo a Correggio, in provincia di Reggio Emilia: l'uomo si è salvato chiudendosi in bagno. Li è stata denunciata

Condividi l’articolo:

BOLOGNA – Molto gelosa, aveva forti sospetti dell’infedeltà del marito, avendo trovato sul suo cellullare le “anteprime” di messaggi compromettenti. E per avere la conferma del fatto che l’uomo corteggiasse altre donne, non ha esitato a puntargli contro una pistola, intimandogli di sbloccare la password del telefono e mostrarle tutti i contenuti del cellulare.

Protagonista della vicenda è una donna di 40 anni di Correggio, in provincia di Reggio Emilia, alla cui furia il coniuge è riuscito a sottrarsi solo chiudendosi in bagno con il pretesto di un malore, per poi avvisare i Carabinieri. La moglie è stata quindi denunciata a piede libero dai militari alla Procura reggiana con l’accusa di minaccia aggravata.

Tutto è iniziato quando la 40enne, nonostante il marito avesse tutelato la sua privacy bloccando il cellulare con password e impronta digitale ha notato nel menu “a tendina” dello smartphone del coniuge l’anteprima di alcuni messaggi inviati ad altre donne. L’aver poi trovato tra gli amici di Facebook del marito il profilo di una donna a cui l’uomo riservava espliciti complimenti ha fatto perdere all’inviperita consorte la testa, spingendola ad impossessarsi della pistola regolarmente denunciata dal compagno e minacciandolo di usare l’arma contro di lui se non gli avesse fatto vedere tutti i messaggi dello smartphone. Da qui la denuncia della moglie mentre a carico del marito, oltre al sequestro della pistola, i Carabinieri hanno avviato l’iter di divieto di detenzione di armi e munizioni.

Leggi anche:

12 Novembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»