Bari, manifesti sessisti per pubblicizzare una cucina

Il sei per tre che pubblicizza un'azienda del settore arredi, è affisso in molte vie. Una cucina "Nata per sedurre", dice il claim.

Condividi l’articolo:

Il sei per tre che pubblicizza un’azienda del settore arredi, è affisso in molte vie di Bari. Sponsorizza una cucina “Nata per sedurre”, dice il claim. Solo che a incarnare la seduzione non è il piano cottura né i pensili ma una donna che quasi è arrampicata su un piano di appoggio. La modella è ritratta di spalle, con abiti succinti: una gamba è piegata e ha il ginocchio posato sul mobile, l’altra è invece perpendicolare al pavimento su un inevitabile tacco 12.

La pubblicità ha scatenato le polemiche e oggi, la presidente della commissione consiliare Pari opportunità  – presieduta  dalla consigliera Alessandra Anaclerio – è intervenute e in una nota spiega che “la commissione Pari opportunità, a seguito delle numerose segnalazioni da parte di cittadini e dopo aver preso visione dei cartelloni pubblicitari di un azienda di arredamento barese, stigmatizza e condanna le negative immagini utilizzate, ritenendo che sviliscono il ruolo della donna e ne offendono la dignità. Sarebbe auspicabile che la predetta azienda ritiri la campagna pubblicitaria”.

Inoltre, “la Commissione si è rivolta all’Istituto di autodisciplina pubblicitaria (Iap) per segnalare i suddetti cartelloni pubblicitari ancora affissi nella nostra città”.

Leggi anche:

12 Novembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»