Lazio

Ostia, Raggi: “Non possono esistere zone franche, non ci fermeremo”


ROMA – “Queste sono le immagini che voglio condividere con voi della passeggiata contro la criminalità alla quale in migliaia abbiamo partecipato ieri a Ostia. C’erano famiglie, giovani, anziani, donne per dire al clan Spada che a Roma e in Italia non possono esistere ‘zone franche’, luoghi dove lo Stato è assente”. Lo scrive su facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi.

Abbiamo attraversato le strade di Ostia– aggiunge- e siamo arrivati a pochi metri dalla palestra dove è stata aggredita la troupe della Rai che la scorsa settimana stava realizzando un servizio proprio sui rapporti tra mafie e politica, sui rapporti tra Spada e la destra. Eravamo tanti. È stato un momento importante per acquisire coraggio e dare consapevolezza a tutti noi: la sfida che abbiamo avanti è impegnativa ma la vinceremo. Una manifestazione nata dal basso, organizzata spontaneamente dai cittadini per dire no a mafie e estremismi. Le polemiche aiutano soltanto chi teme queste manifestazioni e non rendono merito a chi si è impegnato anche con coraggio personale. Uniti si vince. Ovviamente, la passeggiata per la legalità è un piccolo passo, seppur significativo. Sappiamo che il cammino è lungo e va fatto tutti i giorni. Non ci fermeremo. #FuoriLaMafiaDaRoma“.

LEGGI ANCHE: 

Inviato Rai2 aggredito da clan Spada, l’agenzia Dire esprime solidarietà al collega Piervincenzi

#abbracciaungiornalista, l’agenzia Dire lancia la campagna contro gli attacchi a giornalisti

Ostia, parlano i residenti: “La mafia qui non esiste, Roberto ha fatto bene”

12 novembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»