Corteo contro Salvini, ma non esiste "fronte del no" al referendum - DIRE.it

Toscana

Corteo contro Salvini, ma non esiste “fronte del no” al referendum

FIRENZE – “Diciamo no a Salvini e sia chiaro una cosa, non esiste un fronte del no” alla riforma costituzionale. “A questa lettura semplicistica non ci stiamo”. Lo sottolinea in piazza dei Ciompi Davide Pinelli, del Cpa e Firenze antifascista, alla partenza della contromanifestazione indetta da collettivi, studenti, centri sociali e sindacati di base, nel giorno della manifestazione di piazza Santa Croce della Lega Nord.

“Negli ultimi 30 anni la Lega è sempre stata al governo o quasi, per questo la sua posizione in vista del referendum è strumentale e opportunista. La verità è che vogliono ritagliarsi uno spazio di governo dividendo gli italiani dagli immigrati che scappano dalla guerra. Soffiano odio e spingono al conflitto tra poveri e noi siamo qui a smascherarli”. Sabato scorso sempre a Firenze al corteo per il no e contro il presidente del Consiglio Matteo Renzi, impegnato nella Leopolda, gli scontri di piazza San Marco con le forze dell’ordine.

“Oggi non ci interessa arrivare in piazza Santa Croce. Facciamo un giro del quartiere per ribadire il nostro no al fascismo leghista“. Il corteo, forte di alcune centinaia di persone, è appena partito scandendo il coro “fuori la Lega da Firenze, quella è la piazza del razzismo”.

12 novembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»