Gioielli sotto le macerie, ad Amatrice riemerge ‘tesoretto’

ROMA – Un sacco con alcuni gioielli e altri preziosi e’ riemerso dalla macerie di Amatrice. A trovarlo i genieri dell’Esercito, che lo hanno riconsegnato alla legittima proprietaria. Il ritrovamento e’ avvenuto presso la frazione di Saletta durante l’attivita’ di demolizione, rimozione e trasporto delle macerie. Il ‘tesoretto’, contenuto in uno zaino rimasto sepolto dopo il sisma del 2016, era il frutto del risparmio e del sacrificio di molti anni di una famiglia di Amatrice, a cui appunto e’ stato immediatamente riconsegnato in presenza del Nucleo della Guardia di Finanza di Rieti che opera nelle aree del cratere sismico per contrastare eventuali azioni di sciacallaggio.

Nel corso delle oltre 800 demolizioni l’Esercito, dove possibile, ha recuperato in presenza dei proprietari o degli eredi, beni e oggetti cari rimasti sotto le macerie cercando di alleviare, con questi gesti, i disagi delle famiglie sfollate.

Attualmente i militari dell’Esercito sono quotidianamente all’opera nelle province di Macerata, Ascoli Piceno, Rieti, L’Aquila e Teramo, rimuovendo in oltre un anno circa 152.000 tonnellate di macerie.

12 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»