Del Favero: "Riparte 'match it now!', sicuri di un nuovo successo"

Sanità

Torna ‘Match it now!’, donare il midollo è più semplice

ROMA – Riparte la nuova edizione di ‘Match it now!’, la manifestazione che dal 15 al 22 settembre in 180 piazze italiane dove volontari, medici e personale sanitario informeranno i cittadini e in particolar modo i giovani sull’importanza della donazione, con tanti eventi su tutto il territorio nazionale. Nella Capitale l’evento fara’ tappa a piazza del Popolo  il 22 settembre. Nello stesso giorno chi vuole potra’ effettuare il primo screening necessario per iscriversi al Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo (Ibmdr). Non e’ complicato, basta prelevare un campione di saliva e sangue e rispondere ad un questionario anamnestico. Si possono iscrivere al Registro Ibmdr i giovani con un’eta’ compresa tra i 18 e i 35 anni. I numeri parlano di 1.700 trapianti in Italia ogni anno: non esistono in questo caso liste d’attesa, tutto si gioca sulla compatibilita’. L’85% dei pazienti trova il suo donatore, questo vuol dire che con un solo atto di generosita’ e’ possibile ‘regalare’ la vita a molte persone. Il 15% che non ce la fa e’ perche’ e’ stato colpito da una forma troppo aggressiva della malattia.
‘Match it now!’ colorera’ un edificio o monumento rappresentativo di ogni citta’ nel corso della settimana.
Attenzione particolare al Palazzo Ducale e alla fontana di Piazza De Ferrari a Genova, citta’ simbolo che in questo momento di sofferenza, dopo la tragedia del Ponte Morandi, da’ un segnale di speranza e di vita aderendo a questa iniziativa.
La manifestazione e’ stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa all’Istituto Superiore di Sanita’. Il direttore generale dell’Istituto Superiore di Sanita’, Angelo Del Favero, ha rivolto i suoi migliori auguri all’iniziativa e ha lodato in particolare le associazioni di volontariato. Il direttore generale del Centro Nazionale Trapianti, Alessandro Nanni Costa, ha dichiarato come sia “un fatto straordinario avere circa 400.000 italiani iscritti al Registro donatori e che ogni anno ci siano circa 25.000 nuovi iscritti. Questi dati testimoniano la consapevolezza sociale degli italiani, sensibili al dono biologico in ogni sua declinazione”.
Alla conferenza presenti anche altri rappresentanti del mondo scientifico, come il direttore generale del Centro nazionale sangue, Giancarlo Maria Liumbruno; la direttrice del Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo (Ibdmr), Nicoletta Sacchi e Francesca Bonifazi, presidente del Gruppo italiano per il trapianto di midollo osseo.
Un lavoro straordinario e’ svolto dalle associazioni, rappresentate oggi da Admo e Adoces, per cui era presente la vicepresidente Alice Vendramin Bandiera. Un lavoro teso a sensibilizzare i giovani all’iscrizione al registro e a promuovere soprattutto la cultura e l’importanza del dono.
Testimonial della settimana i volti del mondo dello sport e dello spettacolo. La nuotatrice Barbara Pozzobon ha dichiarato: “Sono onorata di rappresentare con gli altri questa manifestazione. Non conoscevo questa realta’, ma ora dopo gli ultimi impegni sportivi mi iscrivero’ al registro trapianti”.
Angelo Peruzzi, ex star del calcio e club manager della Lazio, ha aggiunto: “Tipizzatevi, io all’eta’ di 23 anni l’ho fatto per un compagno di squadra che era malato di leucemia. Il tema dei trapianti all’epoca non era conosciuto. Oggi e’ decisamente cambiata la situazione ma bisogna parlarne di piu’. In un mondo egoista torniamo a fare qualcosa di piu’ per gli altri”. A chiudere la serie di interventi Nathalie Caldonazzo: “Sono onorata di essere anche io testimonial di questa importante manifestazione. Come madre inoltre sento il desiderio di sollecitare le mamme delle compagne di mia figlia, e piu’ in generale mi impegno a far conoscere il progetto”.

Del Favero: riparte ‘match it now!’, sicuri di un nuovo successo

“E’ una giornata straordinaria in quanto abbiamo visto coralmente insieme il mondo scientifico, il mondo del volontariato e della donazione ma anche testimonial del mondo dello spettacolo e i campioni dello sport, tutti tesi ovviamente a promuovere questa settimana dal 15 al 22 settembre nelle piazze italiane. L’auspicio anzi direi con la certezza che sara’ un grande successo e che aumenteremo l’area, gia’ vasta, dei donatori in Italia”. Lo ha detto il direttore generale dell’Istituto Superiore di Sanita’, Angelo del Favero a margine della conferenza di presentazione di ‘Match it now!’, la settimana nazionale per la donazione del midollo osseo e delle cellule staminali emopoietiche che si terra’ in 180 piazze italiane per offrire ai cittadini informazioni e approfondimenti sulla donazione.

Costa a ragazzi: venite numerosi in piazze e donate vostro midollo

“Per ‘Match it now!’ e’ fondamentale che i ragazzi siano disponibili a donare e a farsi studiare e poi a donare il proprio midollo se c’e’ un paziente che ha bisogno. Questo e’ l’unico modo per curare queste persone. In Italia abbiamo 400mila donatori. Ragazzi, venite in piazza: ogni anno dobbiamo trovare 30mila nuovi donatori per curare la gente, e’ fondamentale. Vi aspettiamo, venite in piazza”. Questo l’appello a tutti i giovani italiani di Alessandro Nanni Costa, direttore generale del Centro Trapianti, a margine della presentazione di
‘Match it now!’, la settimana nazionale per la donazione del midollo osseo e delle cellule staminali emopoietiche che si terra’ in 180 piazze italiane, dal 15 al 22 settembre, per offrire ai cittadini informazioni e approfondimenti sulla donazione. Ci sara’ inoltre la possibilita’ di effettuare il primo screening necessario per iscriversi al Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo. L’unico limite e’ che bisogna avere una eta’ compresa tra i 18 e i 35 anni.

12 settembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»