Sanità

Castelli Gattinara: “Prima di partire vaccinare i bambini contro l’Epatite A”

ROMA – “I genitori che non vaccinano i propri figli sbagliano: possono essere stati consigliati male e di solito non hanno informazioni corrette. E’ questa la principale difficolta’ che incontrano i pediatri”. A parlare e’ Guido Castelli Gattinara, direttore del Centro Vaccinazioni dell’Ospedale Bambino Gesu’ di Roma, presente al 74esimo Congresso italiano organizzato dalla Societa’ italiana di Pediatria. Si tratta pero’ di una “difficolta’ che si sta risolvendo grazie alle sanzioni e all’obbligo per l’iscrizione a scuola: questo ha spinto le famiglie a informarsi meglio sui rischi reali o presunti delle vaccinazioni”. E di rischi “non ce ne sono- assicura Castelli Gattinara- si possono fare praticamente a tutti i bambini salvo dei casi eccezionali”.

Leggi anche:

Sono innumerevoli i vaccini da somministrare ai più piccoli: vanno dall’esavalente a quelli per rosolia, parotite, varicella, meningiti fino a quello per il papilloma virus negli adolescenti sia maschi che femmine

Ma “i dati dimostrano chiaramente che quello verso cui esistono le maggiori perplessita’ da parte dei genitori e’ l’antimorbillo”. Tutta colpa di una “bufala diffusa anni fa per interessi privati di uno studioso inglese. Le sue tesi sono state sconfessate da tutte le ricerche scientifiche fatte nel mondo: nessuno ha trovato una associazione con il rischio di insorgenza dell’autismo. Eppure questa paura resta ed e’ difficile spiegare ai genitori la sicurezza e la convenienza del vaccino, alla luce dell’epidemia degli ultimi anni che ha portato a quattro decessi nel 2017 e a quattro quest’anno. Morti che prima non si verificavano in Italia grazie alle coperture vaccinali più alte”.

L’estate e’ tempo di vacanze e dai pediatri arrivano suggerimenti utili prima di partire, soprattutto verso mete non convenzionali o Paesi disagiati

“Noi consigliamo alcuni vaccini contro la meningite, che spaventa di più rispetto al morbillo e per questo i genitori tendono ad accettarli. Ma e’ importante che si sappia dell’esistenza di una serie di vaccini, come quello per l’Epatite A: una malattia potenzialmente pericolosa molto diffusa soprattutto tra i Paesi poveri. Il vaccino contro questa patologia funziona bene, e’ sicuro, ne previene la comparsa e deve essere fatto da tutti i bambini che noi chiamiamo ‘visiting friends and relatives’, ovvero italiani che tornano a trovare i parenti originari di altri continenti”. Attenzione poi ad alcuni tipi rari di meningite e di encefalite, come quella giapponese e da zecca”.

Ti potrebbe interessare:

12 giugno 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»