Vito Crimi gioisce per la conquista di un Comune di 400 abitanti, ma la Rete lo punzecchia - DIRE.it

Politica

Vito Crimi gioisce per la conquista di un Comune di 400 abitanti, ma la Rete lo punzecchia

ROMA – Il M5s è fuori dai ballottaggi nelle principali città italiane chiamate al voto, ma il senatore pentastellato Vito Crimi non si perde d’animo: “Parzanica, piccolo comune bergamasco, meno di 400 abitanti e un Sindaco 5 Stelle”, scrive su facebook. E piovono commenti sarcastici.

 “San Donato piccolo quartiere di Bologna. La cassiera del supermercato è del M5S. Alè!“, commenta subito Fabio Gamberini. “Abbiamo svoltato.”, scrive qualcuno tra quelli che hanno ri-condiviso il post sul proprio profilo, “Saliranno al Quirinale per ricevere da Mattarella l’incarico di formare un nuovo Governo. Plebisciti a Cinque Stelle”, commenta un altro utente. Ricorrente la metafora del condominio, considerata l’esigua cifra dei voti raccolti.

Ma c’è anche chi la prende sul serio e elargisce commenti politici. “Vito inutile che ci esaltiamo, nei prossimi giorni occorrerà riflettere con attenzione, il segnale è chiarissimo e mi permetto di suggerire calma ed attenzione in ciò che si dichiarerà e si deciderà di fare. Le timpulate sono chiarissime.  A riveder le stelle”, lo incoraggia Renato Marchiafava. Paola Panelli si lancia in una’analisi più dettagliata: “Ci sono diverse motivazioni per questi risultati, a Palermo entrano in gioco fattori legati al clientelismo e mafia, per Genova ed altre città le motivazioni sono differenti, l’anno scorso a Roma e Torino dove abbiamo vinto, gli over 65 anni sono circa un terzo ed anche meno, a Genova siamo al 50 % dove ci sono le vecchie generazioni condizionate dai media tradizionali si fatica, dove ci sono i giovani e quelli di mezz’ età si ha consenso, ogni anno muoiono circa 400 mila italiani 350 mila sono over 70, ancora 4/5 anni e chi è stato defraudato del suo futuro potrà decidere chi governerà. Non dimentichiamo che gli altri sono tutti in coalizione, come unica lista il m5s resta sempre il più votato”.

Lo stato d’animo più viscerale post-elezioni lo esprime però Davide Ippolito: “Vito, che legnata!”. 

LEGGI ANCHE Elezioni Comunali, exit poll delle 23: M5s fuori dal ballottaggio in grandi città

12 giugno 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»