Piemonte

Fassino: “Sindaco perchè amo la mia città”. Appendino: “Io pronta”

fassino_appendino

TORINO – “Ho dimostrato in questi anni con la mia giunta di saper governare questa città. Di fronte alla crisi non siamo stati con le mani in mano. Per un verso siamo intervenuti a sostenere migliaia e migliaia di persone per sostenerli nell’affitto, nei bisogni, nella vita”. Così Piero Fassino, nel corso del confronto con Chiara Appendino a In mezz’ora. A proposito delle “ragioni personali” per cui Fassino ha scelto di fare il sindaco, il candidato risponde: “Ho scelto di fare il sindaco perchè amo la mia città. E’ la mia città. Ho fatto tante cose nella mia vita, questo è l’incarico più impegnativo e più assorbente”.

Così invece Chiara Appendino, candidata del M5S a sindaco di Torino: “Sono una donna, una lavoratrice, vengo da 5 anni di opposizione dura e costruttiva. Mi candido perché mi sento come una punta di un iceberg, esprimo i bisogni inascoltati delle persone. All’inizio Torino non sembrava contendibile, mentre oggi ci stiamo giocando con grande entusiasmo dopo un risultato elettorale straordinario. Non mi sento inadeguata, mi sento pronta, ho una squadra credibile”.

LA FIAT – “Se la Fiat è ancora a Torino, lo si deve a qualcuno come me che non è corso dietro a chi diceva che la Fiat se ne era già andata”, dice Fassino nel confronto durante la trasmissione In mezz’ora. “Come sindaco mi batterò e dialogherò con la Fiat, perchè i risultati siano al massimo per la città di Torino. E mi batterò anche per i diritti dei lavoratori”, afferma la candidata M5s.

IL PARCO DELLA SALUTE E I FINANZIAMENTI – “Mi preoccupano le affermazioni della Boschi, che dice che se vincono i Cinque stelle non arriveranno i finanziamenti. Mi pare che il Pd tratti i soldi dei cittadini come se non fossero dei cittadini” dice Appendino.

“Non credo che sia intenzione del ministro Boschi” minacciare di non fare arrivare i finanziamenti a Torino nel caso in cui non vincano i Cinque stelle dice Fassino. “E’ chiaro che Torino dovrà avere le stesse opportunità di relazione e di finanziamento con qualsiasi sindaco“, aggiunge Fassino. Questa mattina Boschi, ospite di SkyTg24, aveva affermato: “Se vince l’Appendino, Torino perde 250 milioni stanziati dal governo per creare il parco della salute”.

boschi

12 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»