Lombardia

A Milano esplosione in un palazzo Ci sono 3 morti e feriti

Mezzo Vigili fuoco

MILANO – Tragedia questa mattina a Milano dove poco prima delle 9 c’è stata un’esplosione in una palazzina che si affaccia su via Brioschi, in zona Navigli, sembra per una fuga di gas. L’esplosione, “fortissima” come hanno descritto gli abitanti della zona, è avvenuta in un appartamento all’ultimo piano, e a sua ha provocato il crollo parziale del palazzo. Ci sono almeno tre morti e diversi feriti, tra cui due bambine che sono rimaste ustionate. Nove le persone che finora sarebbero state portate in ospedale. Sul luogo ambulanze e pompieri, che sono ancora al lavoro per scavare sotto le macerie.

Dopo lo scoppio, che ha mandato in frantumi i vetri del palazzo e di altri edifici nelle vicinanze, molte persone sono scese in strada ancora in pigiama. A quanto si apprende, tra i morti ci sarebbe la mamma delle due bambine rimaste ferite, una donna di 43 anni. La fuga di gas è la prima ipotesi fatta dai pompieri per spiegare la causa dell’esplosione.

“Oggi è una domenica di dolore per la tragedia avvenuta in un palazzo di via Brioschi, nella zona Navigli di Milano, dove un’esplosione causata da una fuga di gas ha causato tre vittime e tre feriti gravi, oltre ad altre persone ferite in modo lieve o sotto choc. Di fronte a questa tragedia i nostri cuori si riempiono di tristezza e di sconforto. Il nostro pensiero va alle famiglie delle vittime e alle bambine che sono rimaste ustionate. Raccolti nel silenzio esprimiamo il nostro cordoglio più profondo”. Lo dice Lara Comi, europarlamentare di Forza Italia e vicepresidente del Ppe.

12 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»