Intervento al centro Baobab di Roma, in fuga 700 migranti africani - DIRE.it

Lazio

Intervento al centro Baobab di Roma, in fuga 700 migranti africani

centro babobab sgomberoIntervento della polizia fuori il centro di accoglienza Baobab, in via Cupa a Roma, tra piazzale delle Province e via Tiburtina. Qui, da ieri sera, avevano trovato rifugio circa 700 migranti (in gran parte etiopi ed eritrei) sfuggiti ad un altro controllo della Polizia nel piazzale della stazione Tiburtina.

Stamani, due camionette hanno prodotto lo stesso risultato: la fuga di molti stranieri, che hanno iniziato a fare ritorno verso l’ingresso del Baobab, scelto evidentemente come punto di riferimento in attesa di una soluzione definitiva. Sul posto ora si trovano gli operatori della Croce rossa italiana, mentre la Protezione civile ha distribuito alcune casse d’acqua.

Lo scopo della presenza delle forze dell’ordine è di evitare che i migranti restino concentrati sui marciapiedi e sulla strada, e favorire il loro ingresso all’interno della struttura di via Cupa.

polizia centro baobab

Tra i motivi dell’emergenza la sospensione temporanea del trattato Schengen, arrivata in seguito ad una “misura di sicurezza” in vista del G7 in Baviera. Secondo Alema, uno dei mediatori volontari del centro, “Le persone rimarrebbero al massimo tre giorni e se ne andrebbero, se potessero. Ma il problema sono burocrazia e Istituzioni, che non sanno gestire la situazione”, mentre un operatore della Croce rossa in presidio afferma che “è la prima volta che vedo la Polizia da un mese che sono qua”.

12 giugno 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»