“No all’ospedale di Fosso Sejore”, domenica la mobilitazione ambientalista

regione_marche (700 x 465)PESARO – “No all’ospedale unico a Fosso Sejore. No al project financing. Sì a scelte condivise”. Sono le parole d’ordine dei comitati e delle associazioni ambientalisti che questa mattina a Pesaro hanno presentato la manifestazione di domenica 15 maggio. Contro la realizzazione di una struttura unica Pesaro-Fano a Fosso Sejore e soprattutto contro l’utilizzo del meccanismo del project financing per la sua realizzazione si sono mobilitati il “Circolo Rosso Verde”, “Italia Nostra”, “Lupus in Fabula”, “Legambiente” e “Wwf” che hanno organizzato per domenica 15 maggio alle 11 una manifestazione di protesta. Il ritrovo è fissato proprio a Fosso Sejore dinanzi all’area dove dovrebbe essere realizzato l’ospedale unico: a metà distanza tra le due città.

“Per realizzare un ospedale a Fosso Sejore sarebbero necessari costosi lavori di adeguamento senza contare le ricadute sull’ambiente e sul paesaggio con un’opera così impattante- spiegano i portavoce delle associazioni ambientaliste- Realizzare un ospedale sotto il colle Ardizio e a ridosso della ferrovia e della spiaggia è la scelta più sbagliata anche dal punto di vista viario. Ma l’errore più grande è quello del project financing: uno strumento che ha creato grossi problemi alle casse pubbliche sia in Lombardia che in Veneto”.

12 Maggio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»