AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE politica

Renzi e il Pd: “Nessun rischio di smottamento, è la sinistra masochista che perde”

M. Renzi

M. Renzi

ROMA –  Il Pd vive “una crisi di crescita: se devo guardare il numero di quelli che se ne sono andati e quelli che sono arrivati, il numero e’ sicuramente positivo. Siamo aumentati e paradossalmente anche nell’area di sinistra, con Gennaro Migliore ed altri. Non c’e’ un rischio di smottamento, di perdita dell’identita’“. Lo sostiene il presidente del Consiglio,  Matteo Renzi, durante un video foruma a Repubblica.it.

“In Liguria la sinistra masochista ha perso le primarie, non ha accettato il risultato, ha rimesso in discussione il risultato e ha candidato Pastorino che non ha nessuna chance di vincere, ma lo fa per far vincere il candidato di Berlusconi Giovanni Toti, rianimandolo con il massaggio cardiaco. Forza Italia ha una sola possibilita’ di essere rianimata. Gliela da’ la sinistra masochista“.

“Io non so qual e’ la sinistra che proviene dai Ds che non ha cittadinanza in questo partito. Penso ai ministri Martina, Orlando, a Poletti, a Mogherini, al sottosegretario de Vincenti. Ho grande rispetto per D’Alema e Bersani e tutti loro. Ma non e’ che se non ci sono loro non c’e’ la sinistra che proviene dai Ds”, spiega Renzi.

“Non e’ che siccome non c’e’ D’Alema non c’e’ la sinistra. La sinistra non e’ ‘dove ci sono io’. Il fatto che non ci sia D’Alema a me dispiace per D’Alema, ma non per il Paese“, aggiunge.

IL PARTITO DELLA NAZIONE – Il partito della nazione e’ la continuazione con altri mezzi del partito a vocazione maggioritaria di Veltroni”. Gli elettori non moriranno democrastiani? “Questo sicuramente, ma la mia preoccupazione e’ farlo vivere, non farli morire”, aggiunge Renzi.

ARTICOLO 18 – “Abolire l’articolo 18 e’ di sinistra. Assolutamente si’, perche’ si danno tutele a chi ne era privo. E’ una rivoluzione assolutamente di sinistra, per me”.

CIVATI? PERSONALIZZA… – “Chi se ne va merita tutto il rispetto. Ma chi se ne va, e’ per fare cosa: io voglio bene a Civati, ma sono andato a vedere sul sito e c’e’ scritto aderisci a Civati.it. A un cognome. E’ il colmo, dicevano a me di personalizzare…”.

AI SINDACATI: NO A DIVISIONI POLITICHE SULLA PELLE DELLA SCUOLA – “Noi siamo molto disponibili a discutere su tutto coi sindacati che svolgono un ruolo importante. La scuola non funziona se e’ in mano solo ai sindacati. Non funziona se e’ in mano al governo. Funziona se e’ di tutti. Non facciamo divisioni politiche sulla pelle della scuola”.

DRAMMA PAZZESCO, A SUD DI ROMA C’È ITALIA CHE SOFFRE – “C’e un dramma Mezzogiorno ed e’ un dramma pazzesco”. I dati dicono che “Veneto, Lombardia ed Emilia stanno ripartendo” e nei prossimi anni marceranno “piu’ forti delle regioni della Germania. Ma ci sono due italie, quella a sud di Roma e’ una Italia che soffre con delle eccezioni. La Basilicata non e’ la Calabria, la Puglia non e’ la Sicilia, ma il problema esiste”.

12 maggio 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988