Governo, Di Maio: "Centrodestra ostacolo al cambiamento, non capisco perchè Salvini si ostini" - DIRE.it

Politica

Governo, Di Maio: “Centrodestra ostacolo al cambiamento, non capisco perchè Salvini si ostini”

ROMA – “Con la Lega c’e’ una sinergia istituzionale, tra i gruppi e anche nei lavori della commissione speciale”. Cosi’ Luigi Di Maio dopo la seconda consultazione al Quirinale.

“Ma prendiamo atto oggi che ancora una volta Matteo Salvini e la Lega ci propongono lo schema del centrodestra che e’ un ostacolo al governo del cambiamento“, aggiunge.

E spiega: “E’ una posizione che io non comprendo. Non comprendo come Matteo Salvini si stia ostinando con questa coalizione di centrodestra”.

Di Maio sottolinea che anche al Quirinale, dopo che ha parlato Salvini, “Silvio Berlusconi con una battutaccia nei nostri confronti ha dimostrato che il centrodestra spera nel Pd piu’ che nei nostri confronti. Registriamo una chiusura”.

BENE ESPONENTI PD, MA PARTITO E’ FERMO

“Ho apprezzato l’apertura da parte di autorevoli esponenti del Pd. Ma e’ chiaro che in questo momento il Pd, invece di fare passi avanti, e’ fermo su posizioni che non aiutano“. Cosi’ Luigi Di Maio dopo la seconda consultazione al Quirinale.

SERVE ACCELERAZIONE SU GOVERNO, BASTA PERDERE TEMPO

“Questa escalation in Siria insieme alle richieste che vengono dai cittadini impongono a forze politiche una accelerazione per la formazione del governo, non possiamo più perdere altro tempo”. Lo dice il capo politico del M5s, Luigi Di Maio, parlando al Quirinale.

12 aprile 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»