Governo, Martina (Pd) a Lega e M5S: “Basta balletti, serve chiarezza. Noi all’opposizione”

ROMA – “Per noi occorre che le forze che hanno prevalso il 4 marzo la smettano con il tira e molla che abbiamo vissuto fin qui. Con la tattiche e i tatticismi estremi e con la grande incertezza. Il paese ha bisogno di scelte chiare chi ha prevalso il 4 marzo ha il dovere di dire cosa intente fare senza continuare con questi balletti. Per il bene del Paese finiscano litigi e tatticismi”. Lo dice Maurizio Martina dopo la seconda consultazione al Quirinale.

LEGGI ANCHE: Quirinale: al via il secondo round di consultazioni

NOI MINORANZA, SUPPORTEREMO AZIONE PRESIDENTE MATTARELLA

“Con coerenza e impegno noi continueremo il nostro lavoro innanzitutto in Parlamento a supportare l’azione del presidente della Repubblica. Noi ci siamo a ragionare e a lavorare sulle priorita’ del paese. Continueremo da minoranza parlamentare, per il ruolo che ci e’ stato riconosciuto il 4 marzo, a fare questo lavoro”. Lo dice il segretario reggente del Pd Maurizio Martina al termine della seconda consultazione al Quirinale.

NOI CON LA NATO, CHI VUOL CAMBIARE LO DICA

 “Non possiamo non esprimere la nostra forte preoccupazione per una vicenda molto delicata come quella della crisi siriana. Siamo preoccupati per certe reazioni che anche alcune forze che hanno prevalso il 4 marzo hanno espresso in queste ore. Se qualcuno intende cambiare il quadro delle alleanze dell’Italia deve dirlo chiaro. Noi rimaniamo saldamente nel quadro della cooperazione internazionale che l’Italia ha sempre confermato nelle sue scelte”. Lo dice Maurizio Martina dopo la seconda consultazione al Quirinale.

 

12 Aprile 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»