Lazio

Formula E, Agag: “Abbiamo data e intesa, potremmo tornare a Roma”

ROMA -“Abbiamo già una data per un GP di Formula E l’anno prossimo a Roma, ma non c’e’ ancora un accordo. Solo un’intesa. Dobbiamo vedere come va l’evento di quest’anno e poi decidere per l’anno prossimo. Ma per come sta andando e’ probabile che torneremo di nuovo qui, e anche gli anni prossimi”. Lo dice il fondatore e amministratore delegato di Formula E, Alejandro Agag, in conferenza per presentare un accordo di partnership con Enel, a due giorni dal primo GP della storia in programma a Roma. “Per fortuna c’e’ molta richiesta di Formula E nel mondo”, conferma il responsabile Enel X Francesco Venturini.

ENEL ESPANDE ALTRE PARTNERSHIP PER CINQUE ANNI

Dal campionato 2018-19, per cinque anni, Enel espande la partnership in Formula E diventando Official smart technology partner e Official power partner. Enel fornirà dunque tecnologia, prodotti e servizi di ricarica per le monoposto impegnate nel campionato automobilistico elettrico su strada. L’annuncio oggi, a due giorni dall’E-Prix in programma a Roma – il primo nella storia della Capitale – alla presenza del responsabile Enel X Francesco Venturini, e del fondatore e amministratore delegato di Formula E, Alejandro Agag. Grazie a batterie con una maggiore capacità di accumulo, le nuove macchine potranno completare il circuito senza effettuare soste per il cambio veicolo, ‘obbligo’ oggi ancora necessario. I nuovi Supercharger realizzati da Enel avranno potenza di 80kW e peso contenuto (meno di 200kg) per garantire il pieno di energia nei tempi stabiliti dal regolamento tecnico. Secondo Venturini “lo spettacolo della Formula E è diverso dagli altri, la mobilità elettrica si fa sempre più largo e i nostri piani infrastrutturali lo stanno dimostrando. A tre anni dall’inizio della nostra collaborazione con Formula E annunciano un ulteriore accordo, il passo in avanti tecnologico per queste monoposto sarà notevole”. La Formula E, assicura Agag, “vuole superare i limiti nel campo dell’elettrificazione col contributo di Enel e della sua tecnologia di ricarica veloce. Il motorsport si basa sui tempi per battere cronometro e avversari, la ricerca della velocità è necessaria sia in pista che nelle strade e in futuro nelle proprie abitazioni” .
12 aprile 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»