Ucraina, Tril (Diaspora in Italia): “Al Bano fomenta lo scontro”

"Immaginate come vi sentireste se l’Austria togliesse il Trentino all’Italia, e un nostro cantante dicesse che Vienna ha fatto bene"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Al Bano da solo non è pericoloso, ma rischia con il suo comportamento di fomentare lo scontro“. Così all’agenzia Dire Mariana Tril, presidente del Congresso degli ucraini in Italia. Tril è stata intervistata all’indomani di una notizia che ha ricevuto grande eco in Italia: le autorità in Ucraina hanno inserito il celebre cantante Al Bano Carrisi nella lista delle “persone pericolose” per la sicurezza nazionale.

LEGGI ANCHE Ucraina, ambasciatore in Italia invita Al Bano: “Chiariamo la vicenda”

“Al Bano- dichiara Mariana Tril- canta abitualmente in Crimea e dice apertamente che la Russia ha fatto bene a invadere la Penisola. Immaginate come vi sentireste se l’Austria togliesse il Trentino all’Italia, e un nostro cantante dicesse che Vienna ha fatto bene. Negli anni duemila- conclude la presidente- e’ assurdo invadere uno Stato sovrano. Ed e’ ancora più sbagliato sostenere una simile azione”.

LEGGI ANCHE Al Bano nella lista nera dell’Ucraina, il cantante: “Sono uomo di pace, ma Putin è un grande”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

12 Marzo 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»