Cultura

A Roma arriva ‘Libri Come’: ecco gli incontri più attesi

ROMA – Inizia oggi la settimana più attesa dai lettori romani, che per il nono anno consecutivo potranno incontrare gli scrittori più amati, italiani e stranieri, all’Auditorium Parco della Musica grazie a ‘Libri Come’, la festa del libro e della lettura curata da Marino Sinibaldi, Michele De Mieri e Rosa Polacco.

Il tema di quest’anno sarà la Felicità, parola ricca di significati e contraddizioni, che sarà declinata nelle sue varie forme. L’agenzia Dire è media partner dell’evento e lo seguirà con articoli, foto e video, che saranno pubblicati sia sul notiziario che attraverso il sito internet e i canali social. Dal 15 al 18 marzo saranno oltre 130 gli appuntamenti in programma, divisi tra quelli gratuiti che si svolgeranno negli Studi 1, 2 e 3 e quelli a pagamento (costo 3 euro).

Qui potrete trovare una selezione degli incontri più attesi: 

VENERDI’ 16

19.30 (Spazio Risonanze) Remo Bodei, Filosofia e felicità

20.30 (Teatro Studio Borgna) Joe R. Lansdale, Come in Texas con Loredana Lipperini

SABATO 17

12.00 (Teatro Studio Borgna) Massimo Recalcati, Sacrificare la felicità

14.00 (Studio 1) Paolo Nori, Strategia dalla crisi

15.00 (Studio 1)  Pupi Avanti, il Signor diavolo, con Dario Argento e Antonio Monda

16.00 (Teatro Studio Borgna)  Nicole Krauss, Come una Selva Oscura, con Wlodek Goldkorn

16.00 (Sala Ospiti) David Szalay, Un uomo in 9 racconti, con Dario Pappalardo

16.00 (Studio 3)  Marco Balzano, Resto qui, con Pierluigi Battista

17.00 (Sala Ospiti)  Frederik Sjoberg, Come scrivo i miei libri, con Paolo Nori

18.00 (Spazio Risonanze) Sally Rooney, Amore amicizia e felicità, con Paolo Giordano

18.00 (Sala Ospiti) Mathias Enard, Oriente e Occidente

18.00 (Studio 2)  Marco Damilano, Un atomo di verità, con Walter Veltroni, Marco Follini ed Enrico Mentana

18.00 (Studio 3)  Lisa Ginzburg, Buongiorno mezzanotte, torno a casa, con Helena Janeczeck e Silvio Perrella

19.00 (Spazio Risonanze)  Adriano Sofri, come prendere un tram con Kafka, con Emanuele Trevi

19.00 (Studio 1)  Gianni Amelio, Padre quotidiano, con Paolo Di Paolo

20.00 (Spazio Risonanze) Daniel Mendelsohn, Come un’Odissea con Antonio Monda

20.00 (Studio 2)  Giuseppe Tornatore, Leningrado, con Dacia Maraini e Emiliano Morreale

21.00 (Sala Petrassi)  Alicia G. Bartlett, Come Petra Delicado con Rosa Polacco

21.00 (Studio 2) – Yari Selvatella, Le stanze dell’addio, con Nadia Terranova

DOMENICA 18

12.00 (Teatro Studio Borgna)  Piero Angela, Cultura e felicità con Marino Sinibaldi

15.00 (Teatro Studio Borgna) Clara Sanchez, Come scrivo i miei libri, con Lara Crinò

15.00 (Spazio Risonanze) La felicità dei libri, con Annalena Benini, Antonio Moresco, Michela Murgia e Alessandro Zaccuri

15.00 (Studio 1)  Rosella Postorino, Le assaggiatrici, con Loredana Lipperini

16.00 (Spazio Risonanze)  Nathan Englander, Come un intrigo mediorientale, con Michele De Mieri

17.00 (Sala Petrassi) Gianrico Carofiglio, Con i piedi nel fango. Politica, Verita, Felicità, con Livio Pepino

17.00 (Studio 3)  Sandra Petrignani, La Corsara, con Pierluigi Battista e Cristina Comencini 18.00 (Sala Sinopoli) – Andrea Camilleri, Come sono (stato) felice, con Marino Sinibaldi

18.00 (Teatro Studio Borgna) Jennifer Egan, Come una ragazza a Manhattan, con Elena Stancanelli

18.00 (Studio 2) Leonardo Colombati, Estate, con Emanuele Trevi

18.00 (Studio 3)  Luca Ricci, Gli Autunnali, con Giulia Caminito e Stefano Gallerani

19.00 (Sala Petrassi)  Altan e Zerocalcare, Come disegno con Stefano Bartezzaghi

19.00 (Studio 2) Carlo Carabba, Come un giovane uomo, con Chiara Valerio

19.30 (Spazio Risonanze)  La Frontiera, primo appuntamento pubblico del progetto sulle migrazioni da un’idea di Alessandro Leogrande, con Simonetta Agnello Hornby, Emanuele Felice e Gabriella Turnaturi

21.00 (Sala Petrassi) Evento di chiusura ’68, Felicità e musica, con Ernesto Assante, Gino Castaldo, Luciana Castellina, Marco Damilano, Paolo Mieli, e Marino Sinibaldi

12 marzo 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»