Tav, la maggioranza si spacca. M5S: “Blocchiamola”, Lega: “Da fare assolutamente”

Scambio di battute tra il Movimento 5 Stelle e Lega dopo la presentazione dell'analisi costi benefici
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il ministro delle infrastrutture Danilo Toninelli ha presentato questa mattina l’analisti costi-benefici sul Tav, dalla quale è emerso un giudizio fortemente negativo sull’opera. Immediate le prese di posizione dei due partiti di maggioranza: lo scontro nel governo gialloverde sembra essere destinato a proseguire

LEGGI ANCHE: Clima di tensione nel governo, Di Maio diserta il vertice a palazzo Chigi

TAV. M5S: ANALISI CONFERMA NOSTRI DUBBI, OPERA DA BLOCCARE

“Il Tav Torino-Lione reca benefici insignificanti a fronte di costi esorbitanti. In queste condizioni non ha senso dare il via a quest’opera. È scritto nero su bianco nell’analisi costi-benefici consegnata oggi dal ministero dei Trasporti: per essere sostenibile, sulla tratta dovrebbe esserci un traffico merci almeno 25 volte superiore. E non dimentichiamo che sull’altro piatto della bilancia c’è uno spreco di circa 8 miliardi di euro dei cittadini. Leggere poi che i vantaggi ambientali dovuti allo spostamento del traffico su gomma sono irrisori, a fronte di un rischio ambientale enorme per i cantieri per la realizzazione dell’opera, fuga ogni dubbio”. Lo dichiara in una nota Davide Serritella, portavoce piemontese del MoVimento 5 Stelle in Commissione Trasporti alla Camera dei deputati.

“Oggi sentiamo il commissario Foietta, nominato dal Pd, che attacca lo studio senza averlo letto nel dettaglio. Anche lui si arrampica sugli specchi per tenere in piedi le analisi irrealistiche è volutamente gonfiate fatte in questi anni, che servivano a giustificare un’opera che muoveva grandi interessi di una certa élite. Questi signori smetteranno presto di lucrare sulla pelle degli italiani. Questo incredibile sperpero di soldi pubblici sarà bloccato senza appello e a beneficiarne saranno prima di tutti i cittadini e i territori circostanti”, conclude.

TAV. MORELLI: VA ASSOLUTAMENTE FATTA, QUESTA E’ POSIZIONE LEGA

“L’analisi/costi benefici è un primo passaggio, che viene indirizzato dal ministero dei Trasporti, la valutazione finale sarà politica”. Alessandro Morelli, presidente della Commissione Trasporti della Camera, interpellato dal quotidiano telematico Affaritaliani.it, commenta così l’analisi costi/benefici sulla Tav Torino-Lione.

Morelli poi aggiunge parole inequivocabili: “La Tav va assolutamente fatta e non lo dico da esponente della Lega ma da cittadino italiano. Questa, chiaramente, è la posizione di tutto il mio partito e non solo la mia personale”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

12 Febbraio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»