TG-Politico

Renzi: Pd orgogliosamente antifascista; Gentiloni: Non buttare alle ortiche il lavoro fatto; Intesa su Ideal Standard

RENZI: PD ORGOGLIOSAMENTE ANTIFASCISTA

Matteo Renzi replica a quanti in queste ore polemizzano sull’assenza del Pd a Macerata. “Siamo orgogliosamente antifascisti e questo paese è orgogliosamente antifascista”, dice il segretario del Pd che questa mattina a Firenze ha incontrato i sindaci dell’area insieme al ministro dell’Interno Marco Minniti. A loro ha ricordato l’appuntamento di giovedì a Sant’Anna di Stazzema: “Ci sarà tutto il Pd per la firma nell’anagrafe antifascista, che qualcuno ha paragonato a quella canina”, ha detto Renzi rivolto al leader leghista Matteo Salvini.

GENTILONI: NON BUTTARE ALLE ORTICHE IL LAVORO FATTO

“Di tutto ha bisogno il Paese tranne che di andare fuori strada e buttare alle ortiche il lavoro fatto”. Il premier Paolo Gentiloni ribadisce la necessità di non vanificare gli sforzi fatti dall’esecutivo. In occasione dell’accordo sulle nuove figure di garanzia tra Confindustria e Associazione Bancaria italiana a palazzo Chigi, il presidente del consiglio sottolinea che “Paese, imprese e famiglie hanno ripreso il cammino della crescita”, ma, avverte, “in questo momento non bisogna smettere l’impegno di rigore, serieta’ e riforme”.

INTESA SU IDEAL STANDARD, SALVI 300 LAVORATORI

Svolta positiva per la vicenda dello stabilimento Ideal Standard di Roccasecca, in provincia di Frosinone. Al ministero dello Sviluppo siglata l’intesa tra la società e Saxa Grass per rilevare l’impianto. Salvi tutti e 300 i lavoratori. L’accordo prevede un piano di investimenti supportato da governo e regioni per 30 milioni di euro. Ad annunciarlo è stato il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, al termine del tavolo sulla vertenza. Il sito produttivo, che oggi realizza sanitari, realizzera’ sampietrini da materiale di scarto.

PAPA AI GIOVANI: NON ABBIATE PAURA DEI MIGRANTI

“Non abbiate paura di incontrare i migranti, fateli entrare nel vostro cuore”. È il consiglio dato da papa Francesco ai giovani, nel corso dell’udienza concessa oggi ai partecipanti alla Giornata mondiale di riflessione sulla tratta delle persone. L’incontro con l’altro da se’ – ha aggiunto Bergoglio come riferisce il Sir- “porta naturalmente a un cambiamento, ma non bisogna avere paura di questo cambiamento. Sarà sempre per il meglio. La Chiesa deve promuovere e creare spazi di incontro”.

12 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»